Ti trovi qui: Home » Cultura » Maskerrando, inaugura domani il festival ‘Giocateatro Torino’

Maskerrando, inaugura domani il festival ‘Giocateatro Torino’

La venticinquesima edizione di Giocateatro Torino –  il festival di teatro per le nuove generazioni che si svolgerà dal 4 al 19 settembre nei diversi spazi della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino – sarà inaugurata da Maskerrando, Storie di Teatro e di Balene.

La rassegna presenterà le nuove migliori produzioni teatrali del Piemonte: tredici spettacoli e due momenti di incontro con esperti e studiosi per un confronto e una riflessione sulle prospettive del teatro per le nuove generazioni dopo la pandemia.

Un’occasione per ripartire, come raccontano Alberto Vanelli ed Emiliano Bronzino, rispettivamente presidente e direttore artistico della Fondazione TRG. “Il Giocateatro del prossimo settembre sarà dedicato al futuro. Malgrado le incertezze e le incognite ancora presenti, ci impegneremo a immaginare e analizzare il tempo che ci aspetta, pronti, con il nostro lavoro, a partecipare alla sua costruzione: con idee, progetti, iniziative”. Il festival propone 3 fine settimana di spettacoli per le diverse fasce di età: dai 3 ai 14 anni.

Maskerrando, in programma domani, sabato 4 settembre alle 21, è una coproduzione della Fondazione TRG Onlus e della Cie Nino D’Introna. Il testo, commissionato a una scrittrice di fama nazionale, Paola Mastrocola, si ispira a una collezione di maschere giganti sulla storia del teatro mondiale, fatte realizzare dal regista D’Introna negli anni della sua direzione artistica del Théâtre Nouvelle Génération di Lione. In scena Pasquale Buonarota, Irene Ivaldi e Giorgia Goldini con la regia di Nino D’Introna.

Sempre nel primo weekend di settembre Mulino ad Arte presenta Mi abbatto e sono felice, spettacolo che richiama i principi etici della decrescita felice di Maurizio Pallante.

Da mercoledì 8 a venerdì 10 settembre si entra nel vivo della kermesse che da 25 anni offre agli operatori professionali, provenienti da ogni regione d’Italia, l’opportunità di assistere a numerosi spettacoli tra i quali scegliere quelli più interessanti da proporre nelle stagioni teatrali di tutto il Paese.

Si parte con i Canti dell’Albero di Controluce teatro d’Ombre, un viaggio musicale, simbolico e narrativo sul piacere della lettura e della musica, a cui segue Se mi amy  di Anfiteatro scritto e interpretato da Naya Demailan e la regia di Roberto Anglisani sul tema della dipendenza da alcool, un monologo sulla fragilità umana.

Giovedì 9 settembre la Fondazione TRG onlus di Bruna Pellegrini e Adriana Zamboni propone Chi sei?, una storia di crescita, conflitti e prove di coraggio per vincere la paura. Sarà poi la volta di In viaggio con il Piccolo Principe sempre della Fondazione TRG, in collaborazione con la Fondazione Bottai Lattes. E’ tratto dal classico per l’infanzia di Antoine De Saint-Exupéry, che incoraggia a vedere con il cuore per sentire in profondità senza fermarsi alle apparenze.

A seguire Simona, storia di una calabrona di Onda Teatro, di e con Silvia Elena Montagnini e la regia di Bobo Nigrone, è un viaggio iniziatico di questo simpatico animale alla ricerca della propria identità.

Noi, istantanee per una buona fratellanza di Nonsoloteatro porta in scena due storie tenere e poetiche, divertenti e profonde, per lanciare uno sguardo attento oltre gli stereotipi dell’adolescenza.

Chiude la giornata la Fondazione TRG Onlus con Cenerentola Rossini all’Opera di Nino D’Introna, Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci (in replica anche nel fine settimana) in collaborazione con Unione Musicale onlus.

Aprirà la giornata di venerdì 10 settembre Barbablù e Rossana di e con Monica Mattioli, uno spettacolo che insegna ad ascoltarsi e a non lasciarsi manipolare. La piramide invisibile. Alla Scoperta dell’Antico Egitto, coproduzione di Fondazione TRG Onlus e Teatro della Caduta (replicato per le famiglie anche nel weekend), accompagnerà gli spettatori in un viaggio nel tempo con l’aiuto di una mappa interattiva e 51 carte-gioco. Per ultimo La stanza dei dinosauri di Teatrodistinto un percorso giocoso di crescita emotiva e relazionale che prende le mosse dalla visita dal dottore.

La kermesse si chiuderà sabato 18 e domenica 19 settembre con Luna delle mie brame della Fondazione TRG Onlus, uno spettacolo che affronta in maniera bizzarra il mondo delle fiabe e delle favole con l’attrice e autrice Giorgia Goldini

Giocateatro Torino è una manifestazione promossa e organizzata da Fondazione TRG Onlus,  Compagnie del progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte, con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Piemonte e della Città di Torino, di  I.T.E.R. – Centro di cultura per l’arte e la creatività e Compagnia di San Paolo.

Per informazioni:

tel. 389/2064590 – 011/19740280

biglietteria@casateatroragazzi.it

www.casateatroragazzi.it

 

Tag: , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top