Ti trovi qui: Home » In Comune » Sospensione tasse e tariffe per emergenza coronavirus, i provvedimenti varati dalla Giunta

Sospensione tasse e tariffe per emergenza coronavirus, i provvedimenti varati dalla Giunta

Oggi la Giunta comunale ha approvato diversi provvedimenti che sospendono il pagamento di tariffe e tasse per aiutare famiglie e imprese ad affrontare l’emergenza coronavirus.

Approvato il rimborso delle tariffe dei servizi educativi

Con una delibera presentata dall’assessora Antonietta Di Martino, oggi la Giunta ha formalizzato il rimborso delle tariffe dei nidi d’infanzia a gestione diretta comunale, delle scuole dell’infanzia e del servizio di trasporto alle Scuole dell’Infanzia di Villa Genero e Cavoretto per il servizio non prestato nei giorni 26 e 27 febbraio 2020 e l’esenzione dal loro pagamento per tutto il periodo in cui non sono stati e non saranno erogati a causa delle misure emergenziali di contenimento del contagio da virus Covid-19. L’esenzione si estende alle rette da versare direttamente ai gestori dei nidi d’infanzia in appalto e dei nidi convenzionati cui si ha accesso tramite la graduatoria comunale. Le somme già versate saranno scontate sulle future rette o rimborsate nel caso di mancata futura fruizione dei servizi.

Sarà inoltre ridotto l’importo dell’ultima rata della quota fissa del servizio di ristorazione scolastica nelle scuole dell’obbligo statali in proporzione al numero dei pasti non fruiti nei mesi di febbraio, marzo e per il successivo periodo di chiusura delle scuole a causa dell’emergenza sanitaria.

Tari: pagamenti sospesi anche per le utenze domestiche

Per le famiglie sono stati sospesi i termini ordinari di versamento delle prime due rate dell’acconto della tassa sulla raccolta rifiuti (TARI – Utenze domestiche), la cui scadenza era prevista il 30 aprile e il 29 maggio. E’ quanto stabilito da una delibera proposta dall’assessore al Bilancio, Sergio Rolando, e approvata questa mattina dalla Giunta comunale.

Il provvedimento prevede inoltre, nel caso di contribuenti che a causa dell’emergenza COVID-19 si trovino in difficoltà nel rispettare i piani rateali in corso, di sospendere il pagamento delle rate in scadenza tra l’8 marzo ed il 31 maggio, secondo le modalità che saranno pubblicate sul sito web di Soris S.p.A.

Ai versamenti effettuati oltre le scadenze originariamente previste, non saranno applicati sanzioni, interessi e oneri aggiuntivi.

“La delibera varata oggi sulla sospensione del pagamento della tassa rifiuti per le utenze domestiche – dichiara l’assessore Rolando – risponde, come altre misure già adottate dall’Amministrazione comunale, alla necessità di offrire alle famiglie torinesi una forma di sostegno per aiutarle ad affrontare questo particolare momento di crisi “.

Le misure adottate quest’oggi dalla Giunta comunale e relative a canoni e tributi locali potranno essere aggiornate sulla base dell’evoluzione della situazione generale legata all’emergenza Coronavirus e dei provvedimenti nazionali e regionali relativi alle misure di carattere sanitario, economico, ecc., ad essa collegate.

I contribuenti che desiderano comunque regolarizzare il pagamento delle due rate alle scadenze prefissate possono farlo, a partire dal 15 aprile, accedendo al proprio Estrattoconto online di Soris  e scaricando il documento di pagamento oppure richiedendo una copia via e-mail del documento di pagamento, seguendo le istruzioni presenti sul sito Internet di Soris SpA.

Al momento gli avvisi di pagamento TARI non saranno inviati a casa a mezzo posta ordinaria.

Come procedere ai pagamenti restando a casa

In questo periodo di emergenza sanitaria occorre utilizzare i sistemi di pagamento online senza recarsi presso gli sportelli delle Poste Italiane o delle Banche.

·    chi vuole pagare un modello F24 (ad esempio per la tassa rifiuti) può accedere direttamente all’home banking della propria banca e utilizzare i loro servizi online per il pagamento degli F24;

·    chi vuole pagare un bollettino postale precompilato da Soris può farlo accedendo all’home banking della propria banca e procedere.  Sul sito di Soris sono presenti tutte le istruzioni per le modalità e l’IBAN da utilizzare a seconda del tipo di pagamento;

·         e’ sempre attiva anche la modalità con Satispay ed i canali di pagamento online sono utilizzabili anche accedendo al proprio Estrattoconto online di Soris;

·    a riguardo delle rateizzazioni, i contribuenti che al momento hanno corso un piano e si trovano nell’impossibilità di far fronte al pagamento delle rate in scadenza nei mesi di marzo, aprile e maggio possono posticipare il saldo di quelle rate – o anche di una sola  di esse –  nei tre mesi successivi all’ultima rata, “in coda” al piano rate già sottoscritto;

·         chi ha in corso la domiciliazione bancaria per il pagamento delle rate (SEPA) potrà dare disposizione alla propria banca per la sospensione o il riaccredito delle somme.

Si ricorda infine che gli sportelli al pubblico di Soris sono chiusi, salvo proroghe, fino al 15 aprile e che non è possibile accedere ai Punti Blu. Continua invece a funzionare regolarmente il Call Center al n.848.800.141 ed il sito www.soris.torino.it

Attività produttive: sospensione pagamento canoni per Cosap temporanea, Cimp e Cosap permanenti

Altro provvedimento dell’assessore al Bilancio, Sergio Rolando approvato oggi dalla Giunta è l’esenzione dalla corresponsione del canone Cosap Temporaneo per quelle occupazioni di suolo pubblico, come le concessioni per cantieri di lavoro, ponteggi e steccati, per dehors, non avvenute perché le relative attività sono state sospese in osservanza alle misure, come quelle contenute nel Decreto del Presidente della Regione del 21 marzo 2020, adottate per il contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus.

Con la stessa delibera è stato sospeso e rinviato al 30 giugno il versamento della prima (nel caso di più rate) o dell’unica rata (nel caso di monorata) del pagamento per l’anno in corso dei canoni Cosap e Cimp Permanenti, prima previsto per il 30 maggio.

La monorata di entrambi i canoni potrà dunque essere versata alla scadenza della seconda rata ( il 30 giugno), cosi così come la prima di più rate potrà essere versata il 30 giugno insieme a quanto dovuto per la seconda.

E’ data inoltre indicazione alla concessionaria Soris Spa di predisporre, per i contribuenti che non

intendano avvalersi della sospensione nei termini previsti dalla delibera varata oggi, di modalità idonee per il versamento con specificazioni sul sito internet di Soris, essendo esclusa nel suddetto periodo la postalizzazione degli avvisi bonari di pagamento.

Le misure adottate quest’oggi dalla Giunta comunale e relative a canoni e tributi locali potranno essere aggiornate sulla base dell’evoluzione della situazione generale legata all’emergenza Coronavirus e dei provvedimenti nazionali e regionali relativi alle misure di carattere sanitario, economico, ecc., ad essa collegate.

(mm, mge)

 

Tag: ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top