Ti trovi qui: Home » Il ricordo dei defunti nei cimiteri cittadini » Un patrimonio artistico da salvare

Un patrimonio artistico da salvare

Il cimitero Monumentale è un vero museo a cielo aperto per il quale il Comune di Torino cerca mecenati .

L’obiettivo è salvare il patrimonio artistico in esso contenuto: opere preziose che il tempo, l’umidità e l’inquinamento stanno sgretolando. Per  riuscirci, la Città lancia un appello a privati, fondazioni ed enti, ricordando che si può applicare il decreto sull“Artbonus”.

Coloro che contribuiranno al restauro di un’opera appartenente al Comune, potranno detrarre fiscalmente in tre anni il 65% dell’importo dall’IRPEF. Tutte le informazioni sull’artbonus sono riportate su i siti del Governo  e del Comune

La prima opera che verrà restaurata, grazie alle donazioni che affluiranno, sarà l’angelo della morte di Bistolfi, Tomba Braida (nell’immagine sopra di Roberto Cortese). Anche questa volta ci si avvarrà della convenzione tra Comune e Fondazione Centro per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali “La Venaria Reale”, uno dei poli di restauro più rappresentativi del Paese insieme a quelli di Roma e Firenze, che era già intervenuta al Monumentale con il restauro del monumento funebre di Pongilione.

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top