Ti trovi qui: Home » Territorio » Riaperto ai cittadini il Centro Cultura Ludica ‘Walter Ferrarotti’

Riaperto ai cittadini il Centro Cultura Ludica ‘Walter Ferrarotti’

Si apre domani al pubblico il Centro Cultura Ludica ‘Walter Ferrarotti’, in via Millelire 40 a Mirafiori Sud, con un ricco programma di incontri, laboratori e mostre.

Il Centro promuove la diffusione della cultura ludica e contribuisce alla sperimentazione delle diverse forme di gioco, tra tradizione e innovazione, oltre a offrire spazi espositivi allestiti per sollecitare nei visitatori un approccio evocativo ed emozionale attraverso la metodologia ludiforme hands on (un approccio informale e concreto), che stimola la scoperta e la sperimentazione attiva. Propone approfondimenti sul tema del gioco attraverso la storia e la memoria nelle diverse culture ed è luogo di ricerca, formazione e documentazione.

L’edificio, inaugurato questa mattina alla presenza della sindaca Chiara Appendino, dell’assessora all’istruzione Antonietta Di Martino e del rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, è distribuito su una superficie di 2mila e 300 metri quadrati a cui se ne aggiungono altri 8mila metri quadrati di giardino. Dispone di un atelier per i laboratori sui diversi linguaggi creativi, spazi per le attività di gioco e multimedialità e per l’animazione ludica: dal gioco della tradizione popolare a quello di finzione, dai giochi con i tavolieri delle culture antiche a quelli da tavolo contemporanei.

L’area espositiva si sviluppa su più piani in cui sono ospitati percorsi tematici interattivi, collezioni, mostre temporanee e una sala conferenze per incontri di formazione o per iniziative a tema.

Il Centro è inserito, insieme agli altri poli di ITER – Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile – assessorato all’Istruzione comunale, nel Piano d’Azione Torino 2030, grazie al coinvolgimento partecipato di cittadine e cittadini nel mondo dell’educazione, della creatività e della vita civica.

“La Città apre un nuovo spazio dedicato al gioco e alla cultura ludica per le famiglie e per le scuole: un luogo di svago e socializzazione che oggi, più che in passato, a causa delle restrizioni della pandemia risponde al bisogno di stare insieme, soprattutto delle bambine e dei bambini” sottolinea Chiara Appendino, sindaca della Città di Torino.

“Sono molto contenta di inaugurare questo Centro che offre ai tutti i cittadini, adulti e bambini, uno spazio in cui poter condividere esperienze ludiche stimolanti e interattive, visitare mostre strutturate per un approccio evocativo ed emozionale e, al contempo, propone corsi di approfondimento e riflessione sul gioco e sulla cultura ludica – sostiene Antonietta Di Martino, assessora all’Istruzione della Città di Torino -. Una visione a tutto tondo con un occhio attento alle scuole, coinvolte grazie

ai Patti educativi di comunità, in percorsi di crescita civile e di apprendimento di nuove conoscenze”.

Il progetto del Centro Cultura Ludica a Torino ha origine nel 1988, con la collaborazione tra la Città di Torino, il CIGI (Comitato Italiano Gioco Infantile) e il Centro internazionale ludoteche. La vocazione alla ricerca della cultura del gioco che lo ha ispirato trova oggi la sua espressione in un piano rinnovato nei contenuti e negli allestimenti in una nuova sede, le cui attività sono rivolte agli allievi e agli studenti dei  diversi ordini di scuole, agli insegnanti, alle famiglie e agli appassionati di cultura ludica.

Al piano terreno dell’edificio è ospitata la biblioteca del Centro, punto di riferimento per la ricerca e la formazione sulla cultura ludica. Oltre ad avere una dotazione di più di 4mila volumi, nei suoi scaffali si può trovare la documentazione del CIGI (Comitato Italiano Gioco Infantile) e del Centro internazionale ludoteche e trovano collocazione le sezioni Letteratura Grigia, che raccoglie documenti di varia natura (pubblicazioni, atti di convegni e seminari, testimonianze sull’infanzia e sulle tematiche educative in relazione al gioco) e quella dedicata all’Archivio emeroteca, in cui sono raggruppate riviste italiane ed estere sui temi del gioco dalla fine degli anni Settanta in poi.

La biblioteca è aperta il giovedì dalle 9.00 alle 13.00. La consultazione è consentita a 2 persone per volta previa prenotazione online a centroculturaludica@comune.torino.it

 

LE ATTIVITÀ

Cominceranno in presenza una serie di iniziative promosse dal Centro per festeggiare l’avvio dell’attività e per celebrare la Giornata mondiale del gioco (28 maggio 2021) 

 

INCONTRI

 

DIALOGHI SULLA CULTURA LUDICA – dal 4 al 25 maggio dalle 15.00 alle 17.00 – un ciclo di incontri sulla cultura del gioco – in collaborazione con Indire, Università e Politecnico di Torino – con esperti del settore, per condividere riflessioni e proporre nuove chiavi di lettura sui temi emergenti in relazione alla cultura ludica, nella convinzione che il gioco sia un’opportunità per generare ben-essere individuale e collettivo.  Per l’occasione sarà presente Antonietta Di Martino, assessora all’Istruzione della Città di Torino, che introdurrà i lavori.

LUDENS – INCONTRI RAVVICINATI – dal  19 maggio al 3 giugno dalle 16.00 alle 18.00 –  una serie di appuntamenti per approfondire la conoscenza di giochi da

tavolo, di ruolo, videogiochi e digital games attraverso il confronto tra studiosi del gioco e appassionati  per condividere il piacere del giocare. La società crea nuovi giochi e nuovi modi di giocare  per veicolare messaggi, modelli, valori e ruoli sociali; quelli che

sceglie e considera importanti finiscono per diventare lo specchio di sé stessa.

La partecipazione agli incontri è gratuita, previa iscrizione obbligatoria online, sino ad esaurimento posti (20 posti disponibili)

info: www.comune.torino.it/iter

       centroculturaludica@comune.torino.it

 

VISITE INTERATTIVE AI PERCORSI ESPOSITIVI

Il Centro, attraverso un approccio multidisciplinare, propone percorsi espositivi interattivi con suggestioni e approfondimenti che stimolano la dimensione emozionale, immaginifica ed esperienziale con una narrazione diversificata.

LE STANZE DELLE MERAVIGLIE, al piano terreno della struttura, propongono ai visitatori oltre 120 esempi di raccolte e collezioni di oggetti più curiosi e insoliti che stimolano stupore e meraviglia. Si potranno visitare a partire da mercoledì 5 maggio, dalle 14.00 alle 17.30 e giovedì dalle 9.00 alle 13.00.

Per l’inizio del prossimo anno scolastico sono in fase di allestimento nuove proposte: giochi e giocattoli nell’antichitá; giochi e giocattoli della tradizione popolare italiana;  gioco e scuola: dal dopoguerra ad oggi; gioco e natura; il mondo del giocattolo: oltre cent’anni di storia; dai primi videogiochi ai digital games.

L’ingresso è gratuito, previa iscrizione obbligatoria online

(l’accesso è consentito ad un massimo di 10 persone contemporaneamente)

info: www.comune.torino.it/iter

       centroculturaludica@comune.torino.it

 

FORMAZIONE

GIOCHIAMO ALLA PARI? GIOCO E DIFFERENZE DI GENERE – dal 13 al 27 maggio, dalle 14.00 alle 17.00 – Il percorso rivolto a educatrici ed educatori dei nidi d’infanzia, a insegnanti scuola dell’infanzia, mira a offrire strumenti metodologici e operativi per favorire la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambini nei servizi educativi 0/6. Introdurre la prospettiva di genere nelle culture e nelle pratiche educative significa riconoscere che né i soggetti né i contenuti che si incontrano e si scambiano nei servizi educativi e nella scuola sono neutri, ma sessuati, portatori di esperienze e saperi differenti. Saranno presentati studi e ricerche sulla relazione tra gioco e genere, si parlerà di stereotipi e pregiudizi, di modelli e ruoli nella famiglia e nel lavoro.

Il corso sarà replicato nel mese di settembre con prenotazione obbligatoria

(20 posti disponibili)

info: centroculturaludica@comune.torino.it

SCUOLA

Il Centro Cultura Ludica propone alle scuole, di ogni ordine e grado, un’offerta formativa ricca e articolata con percorsi didattici tematici, visite interattive ai percorsi espositivi, laboratori, momenti di gioco e animazione ludica. Il Piano Scuole 2020/21 del Ministero dell’Istruzione ha individuato negli enti locali, insieme alle istituzioni educative e culturali, le realtà a cui è affidato il ruolo di promuovere, coordinare e sottoscrivere con le scuole i Patti educativi di comunità.

La Città di Torino ha promosso, coordinato e sottoscritto numerosi Patti educativi di comunità con enti e scuole finanziati dallo stesso Ministero. Un percorso unico in Italia attraverso l’analisi dei bisogni delle scuole, la sensibilizzazione degli operatori culturali e il coinvolgimento di Università e Politecnico di Torino, Indire e Ufficio Scolastico Regionale – ambito di Torino, che ha portato alla definizione del documento quadro Patti Educativi di Comunità della Città di Torino. Si tratta di accordi di sostegno ai processi di apprendimento degli studenti che arricchiscono – con vari progetti, percorsi educativi e attività – l’offerta formativa delle scuole. Il Centro ne ha realizzati due, in collaborazione con Indire e con l’Istituto comprensivo Cairoli e l’associazione Babelica.

VIDEO-RACCONTI DEL CENTRO CULTURA LUDICA. UN PROGETTO DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA IN COLLABORAZIONE CON INDIRE – aprile /dicembre 2021 – saranno realizzati due video-stories, brevi racconti che attraverso il digital storytelling presentano gli oggetti, i giochi e i giocattoli che costituiscono il patrimonio del Centro. I video-racconti, rivolti al pubblico più giovane, adottano tecniche diversificate per far parlare i giocattoli e far loro raccontare la storia, le esperienze e il valore che li caratterizza. I video saranno utilizzati come supporto e stimolo per attività didattiche laboratoriali da condurre a scuola o per la didattica a distanza.

EDUCAZIONE CIVICA? CI GIOCHIAMO E IMPARIAMO! – dal 4 maggio al 4 giugno – un percorso di didattica innovativa volto alla promozione dell’educazione civica e alla sensibilizzazione di bambine e bambini per una cittadinanza attiva e responsabile. L’iniziativa sarà realizzata insieme all’Istituto Comprensivo Cairoli e

all’associazione Babelica. Tre gli itinerari proposti: una riflessione sulla scelta coraggiosa di giovani donne e uomini che hanno scelto di combattere per la libertà Lo

Zaino del Partigiano; il racconto del quartiere in cui vivono i ragazzi Raccontiamo il nostro quartiere con i carnet de voyage; un corso per imparare a utilizzare i dispositivi mobili e narrare il mondo che ci circonda attraverso le immagini in

movimento Creiamo uno spot del Centro Culturaconduce.

info:centroculturaludica@comune.torino.it

 

MOSTRE

SULL’UOVO mostra interattiva – dal 4 maggio al 14 ottobre 2021, mercoledì dalle 14.00 alle 17.30, giovedì dalle 9.00 alle 13.00 –

L’uovo rappresenta da sempre un oggetto-simbolo nella vita e nella tradizione culturale di molti popoli. È stato considerato simbolo di vita, oggetto di culto e di iniziazione, talismano e dono augurale. L’esposizione presenta oltre 100 uova da collezione e consente approfondimenti culturali attraverso un percorso che tocca una pluralità di temi: – il mito (per cogliere la forte simbologia, attribuita all’uovo da popoli e culture), la ritualità, la magia e la superstizione. Il percorso espositivo è accompagnato da giochi ed esperimenti, una raccolta di curiosità, aneddoti, filastrocche, modi di dire, fiabe e racconti.

GIOCARE PER CRESCERE, per celebrare i trent’anni della ludoteca Drago Volante – dal 4 maggio al 14 ottobre, mercoledì dalle 14.00 alle 17.30 e giovedì dalle 9.00 alle 13.00 –

La mostra ripercorre la storia della ludoteca Drago Volante che, dagli anni Ottanta  insieme alle altre ludoteche del Comune di Torino,  è un riferimento importante per la città perché garantisce il diritto al gioco di bambine e bambini. Il Drago Volante è stata una grande piazza in cui per oltre 4mila bambine e bambini è stato possibile il confronto, lo scambio, lo scontro e l’incontro nel gioco. Nel corso del tempo il progetto ha oltrepassato la visione di “teca” dei giocattoli per diventare, oggi, un luogo di incontro per la promozione del gioco rivolto all’infanzia e all’adolescenza e alle loro famiglie.

INSEDIAMENTI LUDICI MUOVERE IL GIOCO NEGLI SPAZI URBANI E SCOLASTICI. Installazione interattiva – dal 4 maggio al 4 ottobre 2021, mercoledì dalle ore 14.00 alle 17.30 e giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 – Oltre cinquanta sedie rosse trasformate in strumenti di gioco da bambine e bambini e dalle loro famiglie nelle scuole primarie e nelle ludoteche di ITER.

info: ingresso gratuito, previa prenotazione obbligatoria online (l’accesso è consentito ad un massimo di 10 persone contemporaneamente

centroculturaludica@comune.torino.it

 

Tutte le attività sono state organizzate nel rispetto delle norme di sicurezza per la prevenzione del Covid

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top