Ti trovi qui: Home » Territorio » Ampliamento dell’Istituto Zooprofilattico, via libera della Giunta alla variazione al Piano Regolatore Generale

Ampliamento dell’Istituto Zooprofilattico, via libera della Giunta alla variazione al Piano Regolatore Generale

La Giunta Comunale, nella seduta odierna, ha approvato una delibera – proposta degli assessori all’Urbanistica, Antonino Iaria, e all’Ambiente, Alberto Unia – di variazione al P.R.G. relativa a un’area adiacente all’Istituto Zooprofilattico di via Bologna 148, per consentire la realizzazione dell’ampliamento dell’Istituto.

Oltre alla modifica della destinazione urbanistica dell’area in oggetto, è stato costituito un diritto di superficie stimato in 347.800 euro fuori campo iva.

L’area in oggetto, di proprietà della Città, ha una superficie territoriale totale pari a circa 4350 mq. accessibile dalle vie Ristori e Paganini, l’area è attualmente libera da costruzioni ed oggetto di concessione all’Istituto, che la utilizza a parcheggio in quando adiacente alla sua sede.

Nel settembre 2018, avendo ricevuto la disponibilità della Città stessa sotto il profilo patrimoniale, in linea tecnica, l’Istituto Zooprofilattico ha richiesto la modifica del vigente P.R.G. – che destina l’area in parte a Zona Urbana di Trasformazione (Z.U.T.) “Ambito 9.35 Scalo Vanchiglia Est” e in parte a Servizi Pubblici S lettera “v” Aree per spazi pubblici e parco per il gioco e lo sport – relativamente all’area che attualmente utilizza in concessione al fine di realizzare l’ampliamento della sua struttura, con la volontà di mantenere l’attuale localizzazione in via Bologna.

Il progetto edilizio della trasformazione prevede un impianto costituito da una parte a nord – che comprende i tre edifici storici dichiarati di interesse culturale che saranno oggetto di riuso, recupero e rigenerazione funzionale opportunamente integrati con edifici di nuova costruzione – e una parte a sud costituita da tre edifici di nuova realizzazione, legati tra loro da aste di collegamento. I lavori saranno realizzati in quattro fasi temporalmente differite e funzionalmente indipendenti, per garantire la piena operatività dell’Istituto.

La viabilità di collegamento tra le vie Ristori e Paganini sarà attuata in seguito secondo la Programmazione delle Opere Pubbliche della Città, per la quale è già stato espresso parere favorevole.

Per evitare che le aree di risulta dell’intervento, destinate dal P.R.G. a viabilità e verde ed attualmente in concessione all’Istituto, risultino in stato di abbandono ed esposte a progressivo degrado, le stesse formeranno oggetto di comodato senza corrispettivo in denaro a favore dell’Istituto, che si farà carico della manutenzione ordinaria per la durata quinquennale.

“L’Istituto Zooprofilattico è un’eccellenza della città e del territorio – ha sottolineato l’Assessore Antonino Iaria -. Il progetto di ampliamento dell’attuale sede di via Bologna, e di rinnovo degli attuali edifici ormai obsoleti, è un’iniziativa di riqualificazione che andrà a vantaggio dell’intero quartiere.”

La delibera della Giunta verrà esaminata e approvata in una delle prossime sedute del Consiglio comunale.

Tag: , , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top