Ti trovi qui: Home » Altre notizie » Gli enti di promozione sportiva chiedono un aiuto

Gli enti di promozione sportiva chiedono un aiuto

Tredici Enti di Promozione sportiva piemontesi, insieme al Forum del Terzo Settore hanno chiesto, con un documento inviato alla Regione Piemonte, ai Comuni e alle Provincie, di aiutare lo sport di base sociale e per tutti in questo momento difficile dovuto all’emergenza per la diffusione del COVID-19. Nei prossimi giorni sarà prodotto un video, che sarà diffuso sui siti, sulle pagine social e inviato ai 600mila associati e alle 3500 associazioni sportive diffuse in modo capillare su tutto il Piemonte. Gli Enti di Promozione sportiva chiedono sostanzialmente tre cose: la sopravvivenza delle associazioni sportive, la sostenibilità di tutti gli spazi per l’attività motoria e lo sport e un sostegno agli oltre cinquemila collaboratori.

A proposito di emergenza COVID 19, il Centro Universitario Sportivo, presieduto da Riccardo D’Elicio, ha deciso di prolungare la chiusura dei propri impianti fino al 5 aprile compreso. “ Lo sport universitario deve rispettare e condividere le decisioni prese dalle istituzioni, la chiusura degli impianti è per salvaguardare i cittadini, con particolare attenzione ai giovani – ha sottolineato D’Elicio – . Certi che ognuno di noi possa e debba comprendere le ragioni di questa comunicazione, ci auguriamo che la nostra scelta, insieme a quella fatta da tante altre organizzazioni, il cui fine è contenere l’emergenza, aiuterà a
tornare alla normalità il prima possibile”.

Marco Aceto

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top