Ti trovi qui: Home » Territorio » Nel 2019 più risorse per la manutenzione delle infrastrutture

Nel 2019 più risorse per la manutenzione delle infrastrutture

“Le risorse per la manutenzione straordinaria delle infrastrutture viarie  sono rimaste invariate, ma per il 2019 chiederemo alla Corte dei Conti di poter aumentare il monte mutui“ .

La presentazione a Palazzo Civico, davanti alle Commissioni Controllo di Gestione e Viabilità, del dossier inviato al Ministero delle Infrastrutture è stata l’occasione per l’assessora Maria Lapietra, di ricordare “il passo in avanti” fatto  negli ultimi anni nel monitoraggio e nella manutenzione dei principali manufatti viari cittadini.

“Una presa di responsabilità – ha sottolineato l’assessora alla Viabilità – iniziata con l’approvazione, nel novembre  del 2016, di una delibera dove si evidenziavano rischi, problemi e criticità di ponti, viadotti e passerelle. L’elenco degli interventi prioritari inviato al Ministero – ha proseguito Lapietra – è figlio di quella delibera”.

Nel dossier, accanto all’indicazione di una ventina di manufatti per la cui manutenzione si stima una spesa totale che si avvicina ai 70 milioni di euro, anche la richiesta di risorse per indagare, con metodologie diverse a seconda della tipologia di infrastruttura, lo stato di conservazione.

Prioritari, in una scala che va da 1 a 3, sono gli interventi sul sottopasso Lingotto –  dove, è stato spiegato dai tecnici comunali, per bloccare le infiltrazioni d’acqua provenienti dalla superficie e causa di possibili distacchi di calcinacci sono necessari lavori di impermeabilizzazione  – e sulla passerella di strada Tetti Bertoglio –  ultimo lotto del cantiere che, dal 2013, ha interessato strada Traforo del Pino e i suoi viadotti -, insieme alla sostituzione dei binari del tram sull’asse di via Po.

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top