Ti trovi qui: Home » Relazioni internazionali » MENTOR, la Rete Mediterranea per l’orientamento e la formazione alla migrazione regolare

MENTOR, la Rete Mediterranea per l’orientamento e la formazione alla migrazione regolare

 

Sono molto felice che questo progetto abbia avuto luogo anche sul territorio di Torino. Questo perché ci ricorda che le municipalità hanno delle progettualità in più perché incidono a livello di politiche locali. Infatti, se il percorso fatto finora ha dato dei risultati così brillanti è dovuto anche al contributo interistituzionale e a tutte le sinergie attivate”. Questo il commento dell’Assessore Marco Giusta durante la riunione del III° Comitato di Coordinamento Locale del progetto di Cooperazione internazionale MENTO, che si è svolto oggi, venerdì 20 luglio, a Palazzo Civico nella Sala Rossa.

Il progetto è entrato nella delicata fase conclusiva del percorso di tirocinio dei giovani Mentoriens presso le aziende torinesi, mentre si avvicina il loro rientro nei rispettivi territori di origine (Marocco e Tunisia), che li vedrà impegnate/i a sviluppare l’embrionale progetto di start-up elaborato in questi mesi.

Erano presenti fra gli altri il Console generale del Regno del Marocco a Torino e l’Assessora della Regione Piemonte Monica Cerutti.

MENTOR – Mediterranean Network for Training Orientation to Regular migration, cioè la Rete Mediterranea per l’orientamento e la formazione alla migrazione regolare, ha come paesi destinatari il Marocco (Beni Mellal, Fquih Ben Salah e Khouribga) e la Tunisia (Grand Tunis)

I Partner in Italia sono Comune di Milano (capofila), Città di Torino, Regione Piemonte (Agenzia Piemonte Lavoro). ANOLF è partner tecnico per la gestione delle attività in Marocco e in Tunisia.

 

 

MENTOR intende rafforzare la cooperazione tra servizi per la formazione, l’occupazione e le politiche giovanili in Italia (territori di Milano e Torino), Marocco (Beni Mellal, Khouribga e Fquih Ben Salah) e Tunisia (territorio di Grand Tunis) e

migliorare le competenze degli orientatori al lavoro e degli operatori che lavorano con i giovani nei territori di destinazione, per promuovere la migrazione circolare e temporanea.

 

Inoltre ha come obiettivi aumentare le informazioni per i cittadini marocchini e tunisini sulle opportunità di migrazione legale in Italia e nella UE e migliorare l’accesso al mercato del lavoro dei giovani tunisini e marocchini nel proprio Paese d’origine a seguito di una formazione e di un’esperienza professionale in Italia (Torino e Milano).

 

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top