Ti trovi qui: Home » In Comune » Un giardino intitolato a Pianelli, il presidente dell’ultimo scudetto granata

Un giardino intitolato a Pianelli, il presidente dell’ultimo scudetto granata

di Piera Villata

La Giunta comunale ha approvato stamani l’intitolazione a Orfeo Pianelli di un giardino pubblico tra le vie Montevideo, Arnaldo da Brescia e corso Unione Sovietica.

Pianelli fu il fondatore della “Pianelli e Traversa”, una delle società più importanti dell’indotto automobilistico torinese e il presidente del Torino Calcio per diciannove anni. Negli anni Settanta riportò la squadra granata ai vertici del calcio nazionale conquistando lo scudetto nella stagione 1975-1976.

A proposito di toponomastica cittadina, via libera questa mattina anche all’intitolazione a Teresa Noce dell’interno 96 di via Francesco Cigna, di fronte all’ex Incet.

Militante nella sinistra rivoluzionaria torinese, Teresa Noce nel 1921 fu tra i fondatori del Partito Comunista d’Italia. Durante il fascismo fuggì all’estero (1927) insieme a Luigi Longo, leader storico del partito che aveva sposato l’anno prima. Fu più volte arrestata per attività antifascista e di propaganda sia in Francia, sia in Italia, e internata dai nazisti nel lager di Ravensbruck. Dopo la Liberazione riprese l’attività politica: fu membro della Consulta nazionale, poi deputato all’Assemblea costituente. Si deve a Teresa Noce, prima firmataria, il progetto di legge in difesa della maternità, proposto a fine agosto del ’47 dalla CGIL e approvato dal Parlamento nel giugno del ’48.

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top