Ti trovi qui: Home » Società » “Copri il lutto con il colore, per non dimenticare”

“Copri il lutto con il colore, per non dimenticare”

Immagine

 

 

di Michele Chicco

Sabato 29 ottobre in piazza Castello a Torino dalle 10.00 alle 19.00, per ricordare le tredici giovani studentesse Erasmus vittime di un tragico e assurdo incidente automobilistico il 20 marzo scorso a Tarragona in Spagna, si terrà la manifestazione denominata “Copri il lutto con il colore, per non dimenticare”.

Street Art Fabio79, in contatto con i genitori delle ragazze italiane che hanno perso la vita, si è offerto per cooperare con alcuni famigliari – in particolare con la famiglia di Serena Saracino, cittadina torinese, per creare un’installazione artistica.

L’artista predisporrà in piazza Castello una tela di 14 m. di lunghezza e di 1.50 m. di altezza sulla quale i cittadini interessati potranno lasciare un’impronta del loro pollice (scegliendo tra i sette colori che saranno messi a disposizione) come testimonianza della loro vicinanza con il dolore dei genitori e come espressione della volontà di non dimenticare ciò che è tragicamente avvenuto alle 13 ragazze.

Un invito, quindi, a tutti i torinesi a mettere la loro impronta del pollice come segno di dimostrazione: Noi ci siamo, “i nostri studenti devono essere tutelati per il loro futuro, manifestiamo per la loro sicurezza”

Nella stessa giornata di sabato alle ore 9.30 nella Sala dell’Orologio di Palazzo Civico si volgerà un incontro, aperto al pubblico, tra un rappresentante istituzionale della Città di Torino e alcuni dei genitori delle sette ragazze italiane, tra cui i genitori di Serena Saracino (la cittadina torinese).

L’iniziativa è promossa dalla Città di Torino su richiesta di alcuni genitori e dell’Artista Street Art Fabio79 che ha ideato la tela in memoria delle ragazze.

 Domenica 20 marzo 2016 a Tarragona si verificò un terribile incidente automobilistico che coinvolse un gruppo di studentesse e di studenti di varia nazionalità. Tredici giovani studentesse Erasmus rimasero uccise.

Le vittime, di un’età compresa tra i 22 e i 25 anni, sono state 13, di cui 7 sette studentesse italiane del programma ERASMUS – Francesca Bonello, Lucrezia Borghi, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Serena Saracino, Elisa Scarascia Mugnozza, Elisa Valent – due studentesse tedesche, una francese, una romena, un’austriaca e un’uzbeca.  Il 24 marzo, per manifestare in modo tangibile e solenne il cordoglio della Città di Torino per questa tragedia venne proclamata per giovedì 24 marzo 2016 una giornata di Lutto Cittadino.

Tag: , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top