Ti trovi qui: Home » Economia » Bilancio: via libera a provvedimento che salvaguarda equilibrio tra entrate e spese

Bilancio: via libera a provvedimento che salvaguarda equilibrio tra entrate e spese

municipio

Tra le decisioni assunte stamani dall’esecutivo di Palazzo Civico, il via libera a un provvedimento sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio.
Il Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali richiede entro il 31 luglio di deliberare il permanere degli equilibri generali di bilancio. Questa la ragione per la quale oggi la Giunta ha approvato la delibera relativa a tale incombenza di legge che sarà inviata giovedì in Consiglio Comunale per la discussione e il sì definitivo. In questo atto si evidenzia che, al momento, si assiste ad un disallineamento tendenziale annuo tra le imposte e le previsioni di bilancio pari a circa 6 milioni di euro. Per ottenere il pareggio di bilancio si è proceduto a tagliare le spese correnti del 3,3% per ciascun settore mantenendo inalterate però le spese per il welfare, la scuola e i contratti di servizio in essere con le partecipate (ad esempio quello di Amiat).

Grazie al taglio relativo ai risparmi ottenuti sugli staff e i dirigenti fiduciari pari al 56%, ben superiori al 30% previsto, la Giunta è riuscita a utilizzare circa 740mila euro di competenza del 2016 per ridurre l’impatto dei tagli sui settori. La costituzione del Fondo è ovviamente confermata per l’importo già annunciato di 5 milioni di euro, uno per ciascun anno di mandato. “Come evidenziato in delibera, e coerentemente con le linee programmatiche, prosegue l’attività di ricognizione dei conti della Città, sulla base della quale a settembre si provvederà a discutere dell’assestamento con conseguente allocazione di risorse” ha dichiarato l’assessore al Bilancio e al Personale, Sergio Rolando.

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top