Ti trovi qui: Home » Società » Marte, un temporary store dei manufatti prodotti dietro le sbarre

Marte, un temporary store dei manufatti prodotti dietro le sbarre

marte 4

di Piera Villata

Dai mobili da giardino di design alle eleganti borse, dalla bigiotteria all’oggettistica, dai biscotti al caffè, vino e birra – articoli che raccontano storie di un mondo difficile, il carcere, verso il quale permangono nell’opinione pubblica pregiudizi e distacco. Marte, il concept store dedicato ai prodotti delle carceri, si arricchisce di uno showroom nei locali concessi dalla Città di Torino in via Milano 2/C.

Questa nuova vetrina, che si affianca al punto vendita di via delle Orfane 24/D, è uno spazio espositivo per presentare alla città il bello e il buono del carcere.

Una vetrina in città è di fondamentale importanza perché spesso il carcere è percepito come un pianeta lontano abitato da un popolo oscuro, da dimenticare e punire per i suoi errori. Offrire a queste persone un obiettivo professionale e di vita significa motivarli alla legalità anche in vista del termine della condanna.

Una sinergia forte fra il Comune di Torino, la Garante dei diritti delle persone private della libertà, la Compagnia di San Paolo, il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta e la Direzione della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno, ha permesso di realizzare un progetto condiviso, una vetrina di prodotti ma soprattutto un punto di informazione e divulgazione sulla realtà carceraria.

Il Sindaco Piero Fassino, intervenendo alla presentazione, ha sottolineato l’importanza di “offrire un percorso di inserimento a persone che sono incappate in problemi con la giustizia. Marte è uno dei tasselli per il recupero delle capacità lavorative del detenuto. Permette di far conoscere ed apprezzare prodotti del carcere e nello stesso tempo contribuisce a risvegliare la sensibilità dell’opinione pubblica verso il mondo carcerario, che troppo spesso emerge solo per eventi drammatici”. I prodotti, in mostra in Via Milano e in vendita in via delle Orfane, provengono dall’“industria del carcere”, dove competenza, efficienza e spirito creativo si coniugano con una forte motivazione personale verso nuovi obiettivi di vita. Sono articoli che raccontano storie di un mondo difficile, il carcere, verso il quale permangono nell’opinione pubblica pregiudizi e distacco.

In occasione del Natale, i prodotti d’eccellenza dell’economia carceraria italiana, potranno essere inoltre confezionati in una originale ed elegante scatola personalizzata. L’ideale per un dono aziendale o un regalo consapevole per la famiglia e gli amici.

Tante le possibilità di scelta per creare un cadeau davvero unico: dalle mandorle biologiche siciliane al vino prodotto in collaborazione con l’Istituto enologico di Alba. Dalle borse dal design raffinato di Torino ai biscotti di Verbania, fatti con burro ossolano e farine macinate a pietra.

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top