Ti trovi qui: Home » Economia » Altran, un nuovo centro d’eccellenza per Torino

Altran, un nuovo centro d’eccellenza per Torino

altran2di Mauro Gentile

Sempre più città “smart” e calamita per centri che producono ricerca e innovazione in campo industriale. Questa è la Torino che stamani ha dato il suo benvenuto ufficiale all’Altran Design Centre: un nuovo polo di eccellenza in ambito industrial e car design, che mira a rivitalizzare la vocazione del capoluogo torinese integrando lo stile e l’eleganza tipiche del design italiano con le più innovative tecnologie di additive manufacturing.

L’Altran Design Centre – che ha trovato sede in strada del Drosso, negli spazi riqualificati della ex Carello – è stato inaugurato questa mattina alla presenza dell’assessore all’ambiente e allo Sviluppo tecnologico, Enzo Lavolta (nella foto in alto tra il Division director, Franco Baraghini, e il Ceo di Altran Italia, Marcel Patrignani).

altran11

“Negli ultimi anni – ha sottolineato l’assessore Lavolta durante la cerimonia del taglio del nastro – la città di Torino è stata attraversata da una trasformazione urbanistica e di vocazione: gli spazi che un tempo erano occupati dal settore manifatturiero, ora sono dedicati ad attività focalizzate su tecnologia e innovazione. Siamo lieti che Altran Italia metta le sue competenze a disposizione del territorio e che stia continuando a investire qui: aziende come Altran rafforzano la visione di Torino con pennellate di creatività e innovazione, approfittando di un ecosistema fertile che può contare non solo sulle imprese, ma anche su università e centri di ricerca”.

Il centro dispone di spazi per 1200 metri quadrati e ospita sessanta postazioni operative e due sale virtuali dotate di attrezzature per la visualizzazione di realtà simulata. All’Altran si lavora alla ricerca, ideazione e sviluppo di soluzioni di concetto e di design industriale per rispondere alle crescenti esigenze dei clienti in termini di “stile”, un elemento sempre più determinante nel caratterizzare e dare valore aggiunto a i prodotti nei più svariati ambiti, dall’automotive agli elettrodomestici, dal packaging agli oggetti di uso quotidiano.

Franco Baraghini, Division director di Altran, presentando il nuovo centro aperto nella città della Mole ha spiegato che “questo investimento fa parte di una strategia aziendale volta a potenziare le capacità di sviluppo autonomo di sistemi innovativi complessi. Grazie a questa rinnovata offerta – ha aggiunto – contiamo di portare a Torino nuovi progetti internazionali, non soltanto in ambito di car design.”

Altran Italia ha 2800 dipendenti e sedi in diciassette città italiane. Nel 2014 ha generato un fatturato di 181,6 milioni di euro.

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top