Ti trovi qui: Home » Economia » Anticipazione provvisoria dei prezzi di maggio

Anticipazione provvisoria dei prezzi di maggio

Nel mese di Maggio 2015 dalla rilevazione dei prezzi fatta dal Servizio Statistica della Città l’indice complessivo dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) è risultato pari al 107,1 (Base Anno 2010=100) con una variazione del +0,4%  rispetto al mese precedente ed invariato (tasso tendenziale) rispetto al mese di Maggio 2014.

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto registrano invariato sul mese precedente e una variazione del -0,3% sull’anno precedente. I prezzi dei prodotti a media frequenza d’acquisto segnalano una variazione mensile del +0,9% e una variazione tendenziale del +0,1%. I prezzi dei prodotti a bassa frequenza di acquisto rilevano una variazione del –0,1% rispetto al mese di aprile 2015 e una variazione del  +0,1% sull’anno precedente.

Dall’indagine risultano invariate le voci “Bevande alcoliche e tabacchi”, “Abbigliamento e calzature”, “Abitazione,  acqua,  elettricità e combustibili”, “Mobili, articoli e servizi per la casa”, “Servizi  sanitari  e  spese per  la salute”, “Istruzione” ed “Altri beni e servizi”.

Subiscono invece una flessione i prodotti alimentari e le bevande analcoliche (-0,4%), le comunicazioni (-0,7%) e la voce che fa riferimento alla ricreazione, spettacoli e cultura (-0,3%)

Al contrario  sono in salita sono i prezzi dei trasporti (+0,4%), e dei servizi ricettivi e di ristorazione (+4,5%)

In sintesi le più significative variazioni annuali risultano essere:

Prodotti alimentari e bevande analcoliche: vegetali (+5,0%), oli e grassi (+4,2%) caffè, tè e cacao (+2,2%).

Bevande alcoliche e tabacchi: tabacchi (+4,4%).

Abbigliamento e calzature: servizi di lavanderia, riparazione abiti (+2,3%).

Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili: combustibili solidi (+9,9%), fornitura acqua (+5,8%), raccolta acque di scarico (+5,7%), altri servizi per l’abitazione n.a.c. (+3,3%), raccolta rifiuti (-3,6%), gas (-5,8%),  gasolio per riscaldamento (-8,9%).

Mobili, articoli e servizi per la casa: riparazione di apparecchi per la casa (+4,5%), piccoli elettrodomestici (-2,8%).

Trasporti: trasporto marittimo e per vie d’acqua interne (+3,6%), automobili (+2,1%), carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati (-7,6%).

Comunicazioni: servizi postali (+4,4%), apparecchi telefonici e telefax (-14,1%).

Ricreazione, spettacoli e cultura: giochi, giocattoli e hobby (+4,5%), servizi culturali (+4,4%), giornali e periodici (+4.1%), servizi ricreativi e sportivi (+2,9%), apparecchi fotografici e cinematografici e strumenti ottici (+2,8%), strumenti musicali e beni durevoli per ricreazione al coperto (+2,3%), apparecchi per il trattamento dell’informazione (-11,8%).

Istruzione: corsi d’istruzione e di formazione (+2,8%), scuola dell’infanzia ed istruzione primaria (+2,4%), istruzione universitaria (+2,4%).

Servizi ricettivi e di ristorazione: servizi di alloggio (+2,2%), mense (-3,0%).

Altri beni e servizi: altri servizi n.a.c. (+5,5%), altri effetti personali (+3,2%), assicurazioni sui mezzi di trasporto (-3,9%).

Le rilevazioni eseguite dal Servizio Statistica della Città di Torino sono state effettuate secondo le disposizioni e le norme tecniche stabilite dall’ISTAT. I dati relativi all’anticipazione del mese in corso si possono consultare sul sito: http:/www.comune.torino.it/statistica/

Tag: , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top