Ti trovi qui: Home » Società » Alla Gran Madre un housing sociale per clochard, famiglie e ragazzi vulnerabili

Alla Gran Madre un housing sociale per clochard, famiglie e ragazzi vulnerabili

Dieci mini alloggi con servizi e cucina privata ospiteranno gratuitamente famiglie in difficoltà che hanno perso la casa, ragazzi che escono dalle comunità in cerca di una maggior indipendenza e persone senza fissa dimora.

Il nuovo housing è stato inaugurato questa mattina in via Cosmo 9, a ridosso della Gran Madre, una delle zone più belle della città. “Le persone fragili e i poveri non vanno relegati ai margini: non esistono zone libere dal disagio. Tutta la città si deve fare carico di chi ha bisogni sociali forti” ha sottolineato Jacopo Rosatelli, assessore al Welfare della Città di Torino.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’associazione Piccolo Cosmo Onlus, la società Asili Notturni Umberto I e il dipartimento delle Politiche sociali della Città di Torino.

La struttura è un modello di accoglienza che rappresenta un unicum nel genere degli housing sociali perché “rafforza quell’elemento di inclusione sociale, di condivisione di appartenenza alla città delle persone che vivono una fase di vulnerabilità” ha precisato Sergio Rosso, presidente degli Asili.

L’housing sarà gestita dagli Asili in una palazzina di tre piani ristrutturata  – nella parte interna, facciata e cortile esterno – dal Comune di Torino in collaborazione con gli Asili Notturni Umberto I. Per gli ospiti della nuova struttura,  individuati dai Servizi sociali della Città, si terranno anche percorsi formativi per l’inserimento  nel mondo del lavoro. Il primo ad essere attivato, in collaborazione con Asili Notturni, sarà sulla caffetteria e cucina.

 

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 (SICID 34913/2018 n.79)
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top