Ti trovi qui: Home » Cultura » Tre piattaforme per raccontare l’arte pubblica a Torino

Tre piattaforme per raccontare l’arte pubblica a Torino

L’arte urbana torinese può contare da oggi su tre piattaforme complementari e interconnesse, che la mappano e la raccontano a professionisti, turisti, cittadine e cittadini.

Geoportale, Arte per strada Torino e Geografie Metropolitane – questi i nomi degli strumenti, inediti o comunque implementati rispetto alle versioni precedenti – sono stati presentati oggi nella sede di Urban Lab.

A illustrare i progetti gli assessori comunali, Carlotta Salerno (istruzione, giovani, periferie e progetti di rigenerazione urbana) e Paolo Mazzoleni, (PRG, urbanistica, edilizia privata, grandi progetti), dalla presidente di Urban Lab Elena Dellapiana, da Luca Davico, Paola Guerreschi, Luisa Montobbio (Dipartimento DIST di Politecnico e Università di Torino), Marco Ciari (Torino Creativa) e da Donato Gugliotta (Geoportale).

Frutto dei diversi approcci che hanno guidato i rispettivi gruppi impegnati in un lavoro articolato che ha visto in questi mesi una stretta sinergia tra gli uffici della Città di Torino responsabili per l’arte pubblica, Urban Lab e il Dipartimento DIST di Politecnico e Università di Torino.

Mappe, schede informative, ricognizione fotografica sono tra le tante informazioni che si possono trovare su questi strumenti ad accesso libero e costantemente aggiornati per scoprire un patrimonio straordinario, un vero e proprio museo a cielo aperto.

Geoportale
un progetto della Città di Torino

Nell’ambito delle linee-guida adottate dalla Città di Torino per le proprie politiche sull’arte urbana, uno degli obiettivi strategici è la creazione di un archivio digitale ad accesso libero e gratuito che contiene le opere di arte urbana e street art realizzate dagli anni ‘80 ad oggi. La Città di Torino ha scelto di utilizzare il proprio Geoportale come strumento e interfaccia per la gestione e la fruizione dell’archivio. È stata creata una sezione specifica sull’Arte Urbana che contiene le schede descrittive delle opere divise per gallerie tematiche e la mappa della città con la georeferenziazione di ogni opera. L’obiettivo è di avere un archivio digitale in continuo aggiornamento di tutto il patrimonio di opere di arte urbana di Torino, con le informazioni su opera, artista, tecniche, progetti di riferimento, bibliografia e sitografia. Il sistema offre anche la possibilità per l’utente di personalizzare mappe e itinerari fra le opere.
L’attività è realizzata dall’ufficio Torino Creativa del Servizio Giovani e pari opportunità, Conciliazione dei tempi e famiglie e Città universitaria e dall’ufficio Sistemi informativi urbanistici della Divisione Urbanistica e Qualità dell’ambiente costruito della Città di Torino.
Info: geoportale.comune.torino.it/web/arte-urbana-torino

Arte per strada Torino
un progetto del dipartimento DIST di Politecnico e Università di Torino

Nasce allo scopo di creare un portale unico su cui raccogliere l’intera ampia produzione di arte pubblica (pitture murali, sculture, installazioni, mosaici) esistente nelle vie e nelle piazze dell’area torinese, oltre che di mettere a sistema e dare risalto (attraverso un sistema di link e rimandi) ad altri siti web, pubblicazioni, documenti vari inerenti questo tema.
Il progetto nasce sulla scia di un primo censimento di tali opere d’arte, realizzato nel 2017 e pubblicato nel volume di Bolle, Davico, Scira, L’arte nelle strade di Torino, Edizioni del Capricorno. Nel 2021 il censimento è stato aggiornato in collaborazione con Bruno Montaldo e completato a cura del gruppo di progetto (composto da Luca Davico, Paola Guerreschi, Luisa Montobbio e da Silvia Crivello) del dipartimento Dist di Università e Politecnico di Torino. La ricognizione è andata oltre i confini cittadini e sono stati inseriti anche i comuni di Beinasco, Castiglione Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Settimo Torinese e Venaria.
Le fonti utilizzate per costruire il censimento delle opere sono sia indirette (siti web, articoli, ecc.) sia dirette (sopralluoghi a tappeto, contatti con i responsabili di progetti e associazioni, ecc.).
Il nuovo sito Arte per strada Torino, realizzato in italiano e in inglese, contiene una rassegna completa di oltre mille opere di arte pubblica realizzate dal 1991 al 2021, a Torino e nei comuni della prima cintura.
Sono 610 le schede, una per ogni opera singola o collettiva, con informazioni su autore, titolo, anno, progetto, ubicazione e corredata da una fotografia dell’opera, affiancate da una mappa interattiva che permette di consultare il catalogo completo (georeferenziato) delle schede sulle opere e da una galleria fotografica. Un’ampia rassegna bibliografica di volumi, articoli, tesi di laurea sull’arte pubblica, specie a Torino, in gran parte scaricabili dal sito in formato pdf, fornisce uno strumento di studio
Info: www.arteperstradatorino.it

Geografie Metropolitane
un progetto di Urban Lab

Terzo tassello delle piattaforme interconnesse è la sezione dedicata all’arte urbana dentro la piattaforma di Urban Lab che descrive il territorio di Torino e della sua area metropolitana mettendo in relazione dimensione fisica e socioeconomica. Attraverso una serie di mappe e di visualizzazioni, i fenomeni urbani sono stati georeferenziati: i dati raccolti sono stati infatti ricondotti, mediante una rappresentazione cartografica, alle porzioni di territorio cui fanno riferimento, così da poterli leggere su un piano fisico, oltre che numerico.
A partire dall’indagine del 2017 a cura di Bolle, Davico e Scira, la distribuzione territoriale delle opere di arte pubblica è associata alla loro tipologia: sculture, installazioni, pitture murali, altre opere.
Info: geografiemetropolitane.it

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top