Focus - Cinque anni di governo della città. Il bilancio del sindaco

Fassino: “Siamo pronti per la ripresa”

“Nonostante la complessità degli anni che ci siamo lasciati alle spalle e gli influssi della crisi economica più difficile mai incontrata dal dopoguerra, siamo riusciti a tenere in piedi la città e a conservarne il dinamismo che ci permetterà di cogliere i primi già visibili segni di ripresa”. Nell’affrontare il compito di sintetizzare in pochi ma sostanziali concetti il senso di quattro anni e mezzo di governo della città, il sindaco Piero Fassino, nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno, ha voluto ricordare le difficoltà di una congiuntura sfavorevole incontrata all’inizio della sua esperienza alla guida dell’Amministrazione comunale e il cambiamento di prospettive indotto da una pluralità di nuove vocazioni che si sono via via aggiunte all’identità industriale e manufatturiera tipicamente subalpina.

continua

“Nell’oggi cammina già il domani”

Veniamo da anni molto difficili segnati da una crisi economica tra le più dure del dopoguerra. Stagnazione produttiva, precarietà del lavoro, crescita della fasce di povertà hanno investito anche la nostra città, mettendo in causa un sistema di sicurezze acquisite negli anni dello sviluppo.

E tuttavia Torino non è stata piegata dalla crisi. Al contrario: la nostra comunità la crisi l’ha sfidata. Forte di uno straordinario patrimonio di competenze, saperi, intelligenze, volontà, Torino ha reagito, continuando a investire nella trasformazione urbana, puntando su formazione e conoscenza, facendo della cultura un asset fondamentale dello sviluppo, garantendo tutti quei servizi - dalle scuole per l’infanzia, al welfare, ai trasporti- essenziali per la vita di famiglie e persone e per la coesione sociale.

continua

Una città policentrica

La trasformazione urbana, avviata con il Piano Regolatore adottato nel 1995, è proseguita in questi anni, riorganizzando la città intorno a nuovi poli direzionali:

continua

Cantieri per lo sviluppo

Lasciarsi alle spalle la crisi, aprire una nuova fase di sviluppo, creare nuove opportunità di lavoro: sono state e sono le priorità di ogni assessorato e di ogni settore dell’Amministrazione Comunale

continua

Periferie in movimento

Le principali trasformazioni urbane stanno ridisegnando la città, a partire dalle periferie:

- Alle Vallette: Juventus Stadium e Cittadella sportiva Continassa.

continua

Un Welfare efficiente

Contrastare ogni forma di solitudine e di povertà, tenere unita la società, sostenere e accompagnare persone e famiglie:

continua

SmarTorino

Torino con il Programma Smile è una delle città italiane più all’avanguardia nella realizzazione dei progetti Smart City.

 

-vinti 14 progetti europei e 11 per giovani under 30

-partecipe di 52 altri progetti, 25 europei e 27 nazionali

continua

Sempre+Verde

Torino è la città italiana tra le grandi città italiane quella con più metri quadri verdi pro capite. Un traguardo ottenuto con una continua azione di transizione e creazione di spazi verdi.

continua

Torino sa stare al mondo

Il futuro di una grande città si costruisce in «spazi larghi» proiettandosi sugli scenari della globalizzazione.

- 150 ambasciatori in visita nel quinquennio.

continua

Una città più sicura

Garantire la sicurezza dei cittadini è condizione per la loro serenità di vita e per la coesione sociale. In costante coordinamento con Prefettura, Questura,

continua

Un Comune vicino ai cittadini

Semplificare le procedure, ridurre gli adempimenti burocratici, accelerare tempi di erogazione di prestazioni e servizi, assicurare trasparenza e legalità: sono obiettivi essenziali per un rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni.

continua

La nuova sfida metropolitana

Da 1° gennaio 2015 è nata la Città Metropolitana, che subentra all’ ex Provincia.

L’obiettivo è dare alla realtà metropolitana gli strumenti per essere guida e impulso allo sviluppo attraverso:

continua

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top