Ti trovi qui: Home » Società » Partito oggi il nuovo servizio di trasporto scolastico degli studenti torinesi con disabilità

Partito oggi il nuovo servizio di trasporto scolastico degli studenti torinesi con disabilità

Si tratta di un servizio di trasporto collettivo per gli spostamenti casa-scuola degli studenti con disabilità con l’obiettivo di garantire a questi ultimi la frequentazione regolare delle lezioni scolastiche, la cui gestione è stata affidata dal Comune di Torino alla società 5T Srl (per la gestione) al Consorzio AAT Autonoleggio Torino (per il trasporto) e alla Cooperativa A&T (per l’accompagnamento).

La nuova gestione ha portato alcune novità: una nuova piattaforma per la programmazione dei passaggi, una flotta di mezzi nuovi e completamente attrezzati e l’avvio di un percorso verso una maggiore digitalizzazione del servizio con l’arrivo entro la fine dell’anno di un app a disposizione delle famiglie per le pianificazioni dei percorsi.

La Ditta AAT ha messo a disposizione per la partecipazione di tutti i lotti dell’appalto 58 mezzi: 35 sono stati dedicati, come l’anno scorso, al trasporto delle persone con disabilità, nonostante il numero degli utenti si sia ridotto da 350 a 290; 7 mezzi sono stati destinati al trasporto del lotto 1 (trasporto degli alunni delle scuole dell’infanzia collinari e progetto bimbi rom residenti in strada dell’Aeroporto); altri ne restano a disposizione per eventuali guasti e necessità immediate di sostituzioni.

Il servizio, in questa prima giornata di avvio, ha garantito l’arrivo di tutti gli studenti nelle proprie scuole e il rientro a casa. Risultano alcuni disguidi dovuti a errato passaggio di informazioni e alcuni ritardi dovuti principalmente a condizioni di traffico e utenti non pronti nell’ora prestabilita di arrivo.

Come tutti gli anni scolastici, ci sono orari provvisori che vanno corretti e modificati secondo quanto segnalato in corso d’opera dalle famiglie e dalle scuole, tenendo presente che la priorità è data all’orario d’ingresso a scuola per garantire il diritto allo studio.

Il nuovo appalto necessita di una fase iniziale di consolidamento nell’operatività del servizio: il Comune di Torino e i gestori, in un pieno spirito collaborativo, stanno lavorando sollecitamente, dialogando con gli istituti scolastici e le famiglie degli studenti al fine di ridurre al massimo i disagi che potranno verificarsi con interventi e correttivi il più tempestivi possibile.

Tale monitoraggio e l’affinamento del servizio proseguiranno nei prossimi giorni con l’obiettivo di un miglioramento continuo.

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top