Ti trovi qui: Home » Trasporti » Gtt ‘contactless’, in metro e su alcune linee di bus si paga con carta di credito

Gtt ‘contactless’, in metro e su alcune linee di bus si paga con carta di credito

Viaggiare in metropolitana o su alcune linee urbane pagando direttamente con la carta di credito: da oggi si può.

Con il nuovo sistema di pagamento contact less di GTT per aprire i tornelli delle stazioni della metro o convalidare il biglietto sul bus basterà disporre di una carta di pagamento.

Niente più biglietto cartaceo dunque, né App da scaricare o simili: sarà  sufficiente passare la propria carta sull’apposito lettore e il sistema registra il pagamento, aprendoci le porte.

Il sistema funziona con tutte le carte contactless dei circuiti Mastercard e Visa: carte di credito, carte prepagate e carte di debito con i marchi Mastercard/Maestro e Visa/ V Pay. L’acquisto è possibile anche tramite carta virtuale su dispositivo smartphone o smartwach. Tra poche settimane il servizio sarà disponibile anche per i possessori di Carta di credito American Express.

Acquistare il biglietto con la carta di pagamento è semplice e intuitivo: come avviene con una normale bip card o con i biglietti chip on paper, si avvicina la carta al validatore e si attende il bip di conferma; la carta viene riconosciuta dal sistema come un normale titolo di viaggio e in metropolitana contemporaneamente si apre il tornello. In ciascuna stazione della metropolitana vi è un varco dedicato al pagamento contactless dove è stato posizionato un apposito validatore facilmente identificabile dai loghi delle carte di pagamento e dagli adesivi posizionati sul tornello e a terra.

Il biglietto è a tutti gli effetti un biglietto ordinario urbano da una corsa del tipo “City 100” al prezzo di 1 euro e 70 centesimi con validità di 100 minuti. Una volta acquistato il biglietto urbano in  metropolitana o su di una delle linee attrezzate è possibile viaggiare anche su tutte le altre linee urbane GTT entro la scadenza dei 100 minuti di validità. Al momento il sistema consente ad ogni carta di pagamento l’acquisto di un biglietto alla volta.

L’addebito avviene direttamente sul conto corrente cui la carta utilizzata è appoggiata e vi è la possibilità tramite un sito internet dedicato di verificare lo stato dei viaggi effettuati (GTT.easyticketing.it/cards).

Ricordiamo che oltre alle carte di credito, il sistema consente anche l’utilizzo delle carte di debito del circuito Maestro: in questo caso, come avviene per altri acquisiti (ad esempio il carburante in self-service), anche per i biglietti Gtt il sistema ha impostato una pre-autorizzazione fissata in 7 euro a viaggio; ad autorizzazione avvenuta al cliente sarà addebitato solo l’effettivo valore del biglietto urbano.

I controlli da parte degli Assistenti alla Clientela GTT avvengono nel rispetto della privacy: è sufficiente comunicare le ultime 4 cifre della carta utilizzata per consentire il riscontro dell’avvenuto pagamento tramite i terminale in dotazione al personale.

La Città Torino si allinea quindi agli standard europei e avvia l’utilizzo delle carte di pagamento anche sulle linee di superficie. Si tratta di un primo passo: il numero dei mezzi e linee predisposte per l’utilizzo della carta di credito sono infatti destinate ad aumentare grazie ai 50 autobus elettrici e i 30 tram in arrivo il prossimo anno.

Tag: , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top