Ti trovi qui: Home » Altre notizie » Mobilità in sharing, a Torino arrivano gli scooter di Zig Zag

Mobilità in sharing, a Torino arrivano gli scooter di Zig Zag

Sbarcano a Torino con una prima flotta di 150mezzi e l’obiettivo di estendere l’area coperta, coinvolgendo anche i comuni della prima cintura, gli scooter in condivisione di  Zig Zag.  Alimentati con un motore Bosch da 1,3 kW di potenza , possono  percorrere fino  70 km con una carica completa.

“Un altro tassello al modello di mobilità che costruiamo dal primo giorno: intermodale, sempre più condivisa e interconnessa e capace di combinare i servizi offerti da fornitori pubblici e privati e offrirli tramite in un unico portale a chi deve muoversi in città.”, ha detto la sindaca Appendino durante la presentazione del nuovo servizio.

“Utilizzare gli scooter elettrici, i monopattini o le biciclette oltre a migliorare la qualità dell’aria consente di liberare anche spazio sulle strade, un tema ancora più importante in questo momento di emergenza sanitaria“, ha detto l’assessora alla Mobilità, Maria Lapietra che ha annunciato  “la realizzazione nei prossimi mesi  di stalli per la sosta suddivisi in 3 sezioni, uno per la micromobilità in sharing, uno per le due ruote sia in sharing che private e uno per le biciclette private.”

Per viaggiare in sicurezza, anche a fronte dell’emergenza Covid-19, sono stati fatti – ha spiegato il fondatore di Zig Zag, Diego Rocca – “importanti investimenti, ad esempio per l’igienizzazione dei mezzi. Inoltre, oltre alle cuffie sottocasco nel baule abbiamo aggiunto guanti monouso e daremo vita a promozioni che includono anche la fornitura di un casco proprietario o di una cuffietta professionale proprietaria”.

Chi deciderà di utilizzare gli scooter di  Zig Zag  potrà usufruire di alcune agevolazioni, come 40 minuti gratuiti con il codice BOGIA40, dieci ore gratis dal primo luglio se si sottoscrive un contratto luce&gas Pulsee e un accordo con Trenitalia con sconti sull’acquisto dei voucher per lo sharing

“Per noi Torino è un investimento importante – ha concluso Diego Rocca -, questo è un primo test e ci saranno presto nuovi scooter, nuove funzionalità e nuovi servizi anche per le aziende. Siamo molto orgogliosi di aver attivato servizi di fleet sharing per delle aziende che possono integrare o sostituire la flotta aziendale con un servizio in sharing dedicato. E’ già attivo per alcuni clienti a Genova presto sarà a Milano e Roma, non vediamo l’ora di attivarlo anche a Torino”.

Tag: , , , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top