Ti trovi qui: Home » Primo piano » Come si svolge il censimento

Come si svolge il censimento

Dal 1° ottobre  il Censimento permanente della Popolazione e delle Abitazioni interesserà 8387 famiglie dimoranti nel Comune di Torino.

La fase 1 della rilevazione “Areale” prenderà il via il 1° ottobre e si concluderà il 9.  In questo periodo, l’intervistatore si recherà presso ciascun indirizzo a lui assegnato per verificarne la correttezza e, in caso di assegnazione di un’intera sezione di censimento, controllerà l’area indicata sulla mappa a sua disposizione (ossia tutte le strade e i civici presenti nella sezione), individuando e registrando anche eventuali strade e/o civici in più rispetto a quelli preindicati nella lista associata alla sezione assegnata. In questa fase il rilevatore effettuerà una serie di azioni mirate a informare la popolazione (affiggere le locandine, distribuire le lettere informative alle famiglie, ecc.) in merito alla sua successiva visita nel corso della quale le famiglie saranno intervistate.

La fase 2 prenderà avvio il 10 ottobre e si concluderà il 13 novembre.

Questa sarà la fase del porta a porta dove le unità rilevate saranno: le abitazioni, le eventuali altre tipologie di locali o alloggi (ad esempio un garage, un locale commerciale, un ufficio) usati dalle famiglie a scopo abitativo e le famiglie abitualmente dimoranti alla data del 6 ottobre. Presso gli stessi indirizzi, inoltre, il rilevatore dovrà verificare le eventuali abitazioni non occupate. In questa fase tutte le famiglie abitualmente dimoranti presso l’indirizzo assegnato dovranno essere intervistate (nel caso in cui più famiglie coabitino, verrà somministrato un questionario per ciascuna famiglia).

Le famiglie, in alternativa all’ intervista con il rilevatore al proprio domicilio, possono recarsi presso il Centro Comunale di Rilevazione e effettuare autonomamente la compilazione del questionario sul sull’applicativo Istat oppure, su  richiesta, con il supporto di un operatore, dopo aver rilasciato al rilevatore alcune informazioni anagrafiche sulle persone che compongono il nucleo famigliare per poter procedere alla compilazione informatizzata del questionario.

La Rilevazione da Lista

La rilevazione da Lista è un’indagine che riguarda le famiglie, presenti in una lista campionaria estratta dal Registro Base degli Individui (RBI) e i relativi alloggi. L’acquisizione dei dati si basa sull’utilizzo di una pluralità di canali per la compilazione del questionario elettronico (restituzione multi-canale).

Per la rilevazione da Lista sono previste due fasi distinte.

Fase 1 – Restituzione dei questionari via Internet: inizierà il 7 ottobre e terminerà il 13 dicembre.

Le famiglie possono compilare il questionario on line utilizzando le credenziali di accesso riportate nella lettera informativa ricevuta al proprio domicilio a firma del Presidente Istat. In alternativa alla compilazione autonoma del questionario elettronico, possono recarsi presso l’ufficio Comunale di Censimento. A tal fine, i Comuni devono attivare dei Centri Comunali di Rilevazione (CCR), che dovranno rimanere attivi per tutta la durata del Censimento e dotarsi di una o più postazioni con accesso a Internet per permettere alle famiglie di effettuare la compilazione web del questionario in maniera autonoma o attraverso l’intervista faccia a faccia condotta da un operatore comunale. La famiglia potrà rivolgersi al CCR anche per ricevere chiarimenti e assistenza durante la compilazione del questionario. Durante il suddetto periodo, l’Istat invierà dei promemoria postali per la compilazione del questionario alle famiglie non rispondenti o parzialmente rispondenti.

Il questionario deve essere compilato dalla persona alla quale è stata inviata la lettera da parte dell’Istat. Se questa è impossibilitata a compiere l’operazione, può essere sostituita da un altro membro della famiglia o da una persona di fiducia.

Fase 2 – Recupero delle mancate risposte: inizierà l’8 novembre e terminerà il 20 dicembre.

Analogamente a quanto avviene nella fase 1, le famiglie possono continuare a compilare autonomamente il questionario on line da casa (entro il 13 dicembre) o presso il CCR. Questa fase si caratterizza per l’aggiunta di ulteriori canali di restituzione rispetto a quelli descritti nella fase 1. Le famiglie non rispondenti o parzialmente rispondenti, a partire dall’8 novembre, potranno essere contattate dagli operatori comunali per effettuare l’intervista telefonicamente oppure da un rilevatore per procedere all’intervista faccia a faccia presso il proprio domicilio. Durante la fase di recupero delle mancate risposte il rilevatore deve presentarsi alla famiglia munito di tesserino e, su richiesta, mostrare un documento di riconoscimento. Per i rispondenti che non sono reperibili in casa per gran parte della giornata occorre cercare di fissare un appuntamento; per i rispondenti più diffidenti il rilevatore può suggerire di recarsi presso il Centro Comunale di Rilevazione istituito dal Comune. È importante sottolineare che la collaborazione delle famiglie favorirà la qualità dell’indagine, permettendo il raggiungimento degli obiettivi della rilevazione.

Il rilevatore dovrà compiere tutte le operazioni di propria competenza utilizzando il tablet a propria disposizione, rassicurando le famiglie sulla riservatezza dei dati rilasciati.

Per incentivare la partecipazione, oltre alla lettera informativa di invito, l’Istat invierà alle famiglie, che non hanno provveduto alla compilazione del questionario del censimento, fino ad un massimo di tre solleciti.

Sanzioni e obiettivi della rilevazione

Si ricorda che rispondere al questionario è un obbligo di legge. In caso di mancata osservanza, è prevista una sanzione. Grazie ai dati raccolti sarà possibile sapere a cadenza annuale quante persone vivono in città, la percentuale di stranieri regolari, quali sono le nuove occupazioni e come sta mutando il mondo del lavoro e dove si vive meglio e si hanno più possibilità di fare carriera.

Per informazioni sul Censimento Permanente della Popolazione e delle abitazioni è possibile:

Contattare il numero verde Istat 800 188 802

Consultare il sito Istat www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni

scrivere all’indirizzo di posta elettronica censimentipermanenti.popolazioneareale@istat.it

Contattare il Centro Comunale di Rilevazione (CCR) del Comune di Torino        Via Carlo Ignazio Giulio 22, al numero telefonico 011 01124500 dalle ore 9 alle ore 17 dal lunedì al venerdì e dalle ore 9 alle ore 13 il sabato, attivo dal 7 ottobre 2019.

Consultare il sito della Città di Torino www.comune.torino.it/statistica

Scrivere all’indirizzo di posta elettronica cens.perm@comune.torino.it

(pv)

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top