Ti trovi qui: Home » Relazioni internazionali » Cooperazione internazionale e tutela dei beni culturali a Betania

Cooperazione internazionale e tutela dei beni culturali a Betania

Lunedì 11 febbraio alle 17, al Museo d’Arte Orientale (via San Domenico 11), saranno presentati i risultati di un progetto di cooperazione internazionale da poco concluso nella cittadina di Betania, alle porte di Gerusalemme. Il Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, in collaborazione con l’Università di Torino, ha fornito assistenza tecnica al Jericho Mosaic Centre, intervenendo sul sito archeologico noto come Tomba di Lazzaro e realizzando un programma di formazione multidisciplinare in materia di conservazione e restauro al quale hanno preso parte dodici studenti palestinesi.

Il progetto, finanziato dalla Cooperazione italiana nel quadro del Palestinian Municipalities Support Program, è stato coordinato dal Jericho Mosaic Centre in partnership con la Città di Torino, il Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” e i componenti l’associazione Pro Terra Sancta. Osama Hamdan, direttore del Jericho Mosaic Centre, e Carla Benelli, project coordinator dell’associazione Pro Terra Sancta, inquadreranno il progetto dal punto di vista storico e artistico, mentre il gruppo di ricercatori e tecnici che hanno operato sul posto ripercorreranno le tappe delle attività formative svolte a supporto della conservazione del sito. La presentazione sarà introdotta dal vicesindaco di Torino Guido Montanari, dal direttore del MAO Marco Guglielminotti Trivel e dal presidente del Centro “La Venaria Reale” Stefano Trucco. Le conclusioni saranno invece affidate ad Andrea Bruno, architetto di fama internazionale e consulente UNESCO per il restauro e la conservazione del patrimonio artistico e culturale in Afghanistan.

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top