Ti trovi qui: Home » Gente in Comune » Tornano le lezioni d’inglese

Tornano le lezioni d’inglese

di Mauro Marras

Per la prima volta il Comune di Torino ha promosso un consistente e articolato piano di formazione per accrescere la conoscenza della lingua inglese tra i propri dipendenti. Tra marzo e ottobre scorsi, 150 persone hanno frequentato le lezioni per migliorare o affrontare per la prima volta una lingua la cui conoscenza è sempre più necessaria, soprattutto in attività che prevedono il contatto con i turisti, o presuppongono relazioni continue con città gemellate, reti internazionali di cui la città fa parte, operatori dell’informazione di altri Paesi. Altri 16, già dotati di una certa padronanza della lingua, hanno potuto frequentare 16 ore di sola conversazione, a fini di esercizio e di aggiornamento.

Per ottenere un risultato all’altezza delle aspettative, il Servizio Formazione Ente della Divisione  Personale si è rivolto allo Shenker Institute, che ha messo a disposizione la sede in via Pietro Micca. I partecipanti al corso hanno preso parte a 15 lezioni settimanali di due ore, con un impegno quotidiano di circa un’ora per preparare le lezioni.

Ora è tempo di bilanci, e il segno è sicuramente positivo: soltanto sette persone hanno abbandonato strada facendo il percorso di studi e le votazioni al termine degli esami Lex effettuati dal centro di formazione hanno avuto medie altissime: la media complessiva è risultata di 87/100, con nove 100/100 e altrettanti 98/100. Inoltre, un questionario somministrato ai partecipanti al corso per valutarne il gradimento ha registrato soltanto sei risposte con una valutazione bassa, tutti gli altri partecipanti hanno espresso un giudizio più che positivo.

Un risultato che mostra come la possibilità di poter frequentare occasioni formative all’interno dell’orario di lavoro e di alta qualità sia un elemento altamente motivante per i dipendenti. Una motivazione che spinge l’Amministrazione a rinnovare l’esperienza compiuta, permettendo il proseguimento del corso a coloro le cui attività lavorative lo richiedano e ampliando la partecipazione a colleghi che operano in settori esclusi dalla prima tornata di lezioni.

L’intenzione dell’Amministrazione è dunque di ampliare l’offerta e renderla più specifica, adattandola alle diverse professionalità.

Da lunedì 21 gennaio si ricomincia. Ci saranno corsi per coloro che devono ancora consolidare una conoscenza di base, a completamento di quanto già appreso nel 2018. Alcuni corsi “tutorial” su temi specifici per dipendenti collocati ad un livello intermedio. A coloro che ormai mostrano una buona padronanza, verranno offerte ore di conversazione su argomenti specifici inerenti l’attività svolta nei loro uffici.

Ma non solo. Ai dipendenti più preparati verrà richiesto di tradurre, sotto la supervisione degli insegnanti, i principali articoli pubblicati sulla pagina Intracom in modo da renderli disponibili agli altri colleghi, non soltanto a quelli in formazione, quali utili strumenti di esercitazione.

Altra iniziativa, riservata ai colleghi che si trovano a dover presentare e rappresentare la città in contesti internazionali, è l’attivazione di un percorso specifico al termine del quale i partecipanti metteranno in pratica quanto appreso con una presentazione pubblica della città nel corso di un evento.

Saranno coinvolti soprattutto i servizi con attività di front office, come Servizi Sociali, Anagrafi e Uffici con relazione con il pubblico, insieme a Servizio Relazioni Internazionali,Progetti Europei e, più in generale, a tutte le attività di redazione di relazioni, documenti e di gestione di varie attività  che con sempre maggiore frequenza utilizzano la lingua inglese come strumento di ampia comprensione e diffusione.

Per il corso del  2019 considerato l’alto numero di richieste,oltre 170 persone  hanno sostenuto nello scorso mese di dicembre il  test per la verifica del livello di conoscenza. Circa la metà avrà la possibilità di frequentare i corsi o le ore di conversazione . La scelta avverrà in base al livello e alla preferenza accordata dal loro dirigente. Tra vecchi e nuovi iscritti, questa nuova fase formativa interesserà oltre 200 dipendenti.

Per informazioni ci si può rivolgere al Servizio Formazione.

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top