Ti trovi qui: Home » Territorio » Torino, le strade dell’innovazione

Torino, le strade dell’innovazione

L’auditorium del Museo Nazionale dell’Automobile ha ospitato questa mattina alla presenza del ministro per le infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, della sindaca Chiara Appendino e delle assessore Paola Pisano (Innovazione e Smart city) e Maria Lapietra (mobilità), un carrellata sui progetti all’avanguardia avviati dall’Amministrazione comunale.

Nel corso dell’incontro sono stati mostrati i dettagli delle iniziative in corso: “Siamo impegnati a diffondere innovazione per la crescita e lo sviluppo di una realtà urbana che ha una forte tradizione manifatturiera e una consolidata attitudine a guardare il futuro con realismo – ha spiegato la responsabile delle politiche all’innovazione e Smart City Paola Pisano – . Smart Road, i droni e la policy Torino City Lab sono un esempio virtuoso di cosa un’amministrazione comunale con il concorso di forze produttive e atenei può fare per il futuro della comunità. La nostra è una policy nata per portare nuove competenze, nuovi servizi e nuove opportunità non solo alla nostra città, e la visita del Ministro Toninelli dimostra che l’attenzione a livello nazionale non manca. Torino è aperta e pronta a creare l’infrastruttura tecnologica per le innovazioni del futuro e attrarre nuove opportunità. In questo contesto le pubbliche amministrazioni diventano player e attori di estrema importanza, se sono capaci a sviluppare una visione sul lungo periodo di supporto al cambiamento e alla trasformazione dello scenario economico. La nostra – ha affermato  –  è una visione olistica dove nuove partnership, collaborazioni e acquisizioni potranno dominare un mercato fatto dalla fusione di differenti industry come l’automotive, la telecommunication, data e software. Oggi Torino è tutto questo, oggi a Torino si crea il futuro”.

Il progetto Smart Road, quello legato ai droni e la policy Torino City Lab sono il risultato di una visione progettuale che porterà presto alla definizione di regole, standard e priorità confermando il capoluogo piemontese città aperta alla nascita di future partnership pubblico-private in una prospettiva di miglioramento e semplificazione della vita dei cittadini.

A conclusione della presentazione la delegazione istituzionale ha raggiunto la terrazza dove si è svolta una dimostrazione di alcune delle applicazioni pratiche dell’utilizzo dei droni, in particolare quella legata all’attività di monitoraggio delle infrastrutture. Gli apparecchi consentono l’ampliamento senza precedenti della possibilità di ispezione e di rilievo delle strutture, permettendo così monitoraggi ravvicinati in zone altrimenti difficilmente raggiungibili. Nell’illustrare al rappresentante del governo i progetti della Città, Torino ha dunque riaffermato il  ruolo di capofila, nel Paese, dell’innovazione.

 

 

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top