Ti trovi qui: Home » Fotonotizia » Un’infestante la causa delle segnalazioni di erba alta in città

Un’infestante la causa delle segnalazioni di erba alta in città

Rotonda di via Veronese, ricoperta dalla sorghetta cresciuta molto rapidamente dopo lo sfalcio di luglio

Nonostante l’attività di taglio dell’erba nei parchi, nei giardini e nelle aiuole della città stia procedendo secondo regolare tabella di marcia, sono numerose le segnalazioni di erba alta che i cittadini rivolgono agli uffici comunali del Verde pubblico.

I controlli effettuati dai tecnici nelle aree segnalate hanno trovato una risposta nella presenza della sorghetta (Sorghum halepense), un’infestante graminacea a rapido accrescimento (molto più rapido delle erbe che costituiscono i prati cittadini) che supera il metro d’altezza e il cui ciclo non viene rallentato dalle alte temperature.

La sorghetta si riconosce facilmente perché svetta rispetto alle altre specie erbacee presenti e occulta panchine, cordoli e tutto quanto si trova nelle vicinanze. La troviamo più facilmente nei giardini e parchi di recente o nuova realizzazione o in corrispondenza di dove sono stati fatti degli scavi o di terra smossa. È un’infestante dei campi coltivati, in particolare del mais, che si è ampiamente diffusa anche in ambiente urbano che si diffonde sia per seme sia per rizoma.

Il giardino di via Como 18. Si nota attorno all’alta pianta di sorghetta l’erba tagliata a luglio, ancora di dimensioni ridotte

Gli interventi di sfalcio non risultano sufficienti a contenere la crescita della sorghetta perché in pochi giorni si ripresenta e la normativa vigente a tutela della salute pubblica vieta l’uso del diserbo chimico nelle aree verdi cittadine.

In questi giorni, i tecnici del servizio verde stanno valutando l’efficacia e il relativo impegno economico di tecniche alternative (prodotti naturali ad effetto diserbante, pirodiserbo, sfalci ravvicinati e scerbature manuali mirate) per contenere e ridurre l’infestazione anche in prospettiva della prossima stagione primaverile – estiva. Nelle prossime settimane verranno effettuate alcune prove sperimentali per riscontrare l’efficacia.

Intanto le attività programmate di taglio erba delle aree verdi dei giardini, che anche se a ritmo ridotto non sono mai state interrotte, riprenderanno a pieno regime a fine agosto su tutto il territorio cittadino.

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top