Ti trovi qui: Home » Società » San Giovanni 2018: chiusura dei festeggiamenti con videomapping e drones show

San Giovanni 2018: chiusura dei festeggiamenti con videomapping e drones show

Per celebrare la serata conclusiva della Festa di San Giovanni di Torino, 200 aeromobili a pilotaggio remoto (UAV) Intel® Shooting Star™ daranno vita a uno spettacolo con musiche e coreografie luminose nel cielo sopra Piazza Castello. Uno show organizzato dalla Città di Torino in collaborazione con aziende leader di settore quali Tim, Ericsson, Aizoon, Thales Alenia Space, Gruppo Iren, Open Fiber e allestito da Intel Corporation. È la prima volta che una città europea ospiterà uno spettacolo simile.

“Tradizione e innovazione non sono certo alternative l’una all’altra.  L’evento che chiuderà i festeggiamenti di San Giovanni – afferma la Sindaca Chiara Appendino (nella foto) – avrà infatti caratteristiche sicuramente diverse da quelli organizzati in passato ma sarà altrettanto, se non di più, spettacolare e, grazie all’impiego di tecnologie all’avanguardia, sarà anche sostenibile perché rispettoso dell’ambiente e a basso impatto acustico.
La vocazione a innovare – sottolinea la Sindaca – è un tratto caratteristico della nostra città.  La scelta di proporre questo tipo di spettacolo, proprio a Torino e per la prima volta in Europa, e la collaborazione nell’organizzazione di questo evento con aziende leader nel campo della ricerca e della sperimentazione di tecnologie innovative, ne è la conferma”.

“Sul fronte dell’innovazione, proponendo questa novità assoluta nel programma dei tradizionali eventi di San Giovanni, Torino – sottolinea l’assessora all’Innovazione, Paola Pisano – si mostra ancora una volta un passo avanti, anche quando si tratta di fare festa.  Non a caso – aggiunge l’Assessora – la “prima” europea per questo tipo di spettacolo va in scena proprio qui, nel capoluogo piemontese.  A Torino, infatti, istituzioni pubbliche e atenei, anche in collaborazione con il mondo delle imprese, lavorano per creare le condizioni ottimali per farla crescere come culla dell’innovazione e dello sviluppo di tecnologie inclusive e sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale, utili al territorio, capaci di dare spazio a nuove professioni, migliorare la qualità della vita quotidiana e generare benessere diffuso”.

A far da preludio allo spettacolo dei droni vi saranno videomapping e giochi di luce curati e offerti da Iren, che trasformeranno la facciata di Palazzo in uno megaschermo dove saranno raccontati, in modo suggestivo e spettacolare, alcuni temi cari alla città.

Gli eventi – dopo quattro giorni di appuntamenti nelle piazze, lungo le strade e nei parchi cittadini –  chiuderanno i festeggiamenti di San Giovanni proponendo e sperimentando, al posto dei tradizionali fuochi d’artificio, una soluzione alternativa e più attenta all’ambiente e agli animali, ma di certo non meno spettacolare.

Nella foto, da sinistra: il presidente del Gruppo Iren, Paolo Peveraro, la sindaca Chiara Appendino, l’assessora all’Innovazione, Paola Pisano, Giuseppe Carrabba di Enac e Nicola Procaccio, direttore marketing di Emea – Intel


Informazioni per assistere a videomapping e drones show

Nella serata del 24 giugno, migliaia di persone sono attese in piazza Castello, nel primo tratto di via Roma fino a piazza San Carlo, per assistere allo spettacolo realizzato con musica e giochi di luce e, a seguire, all’innovativo show dei droni luminosi, presentato per la prima volta in una città europea, che chiuderà il programma degli eventi cittadini organizzati per la festa di San Giovanni.
A tale scopo l’Amministrazione comunale ha adottato – di concerto con la Prefettura e la Questura di Torino –  una serie misure finalizzate a garantire elevati standard di sicurezza prima, durante e dopo l’evento che durerà complessivamente 30 minuti circa e inizierà intorno alle 22.30.
In particolare, è stato stabilito che l’ingresso delle persone avverrà attraverso varchi controllati. Nelle stesse aree, che saranno anche interdette al transito del veicoli, sarà vietata la vendita di bevande in contenitori di vetro e in lattine chiuse.

Dalle ore 15 accesso controllato
Il piano di sicurezza predisposto per il 24 giugno prevede che piazza Castello possa ospitare fino a un massimo di 20mila persone, circa 5mila via Roma e fino a 10mila piazza San Carlo. Per una visione ottimale dello spettacolo è consigliabile assistervi da piazza Castello o dal primo tratto di via Roma.
Per il pubblico l’accesso avverrà mediante una serie di varchi controllati da personale specializzato.  Sarà vietato portare all’interno delle aree presidiate bottiglie di vetro, lattine o altro materiale ingombrante o potenzialmente pericoloso come, ad esempio, bastoni (esclusi i presidi sanitari), bombolette spray.
Si consiglia di non portare zaini o borse di grandi dimensioni, ma di utilizzare preferibilmente contenitori trasparenti per accelerare i tempi di controllo.L’elenco dettagliato su cosa non si può portare all’interno delle aree presidiate (e ciò che invece è possibile) è consultabile online su sito web della Città o all’indirizzo https://sangiovanni2018.bsafe.city/
A partire dalle ore 15 ci si potrà presentare ad uno dei 12 varchi (via Garibaldi/via XX Settembre; via Barbaroux/via XX Settembre; via Pietro Micca/via XX Settembre; via Giolitti/via Lagrange; via Maria Vittoria/via Lagrange; via Roma/piazza Castello; piazza CLN/via Giolitti; via Cesare Battisti/piazza Carignano; via Cesare Battisti/via Accademia delle Scienze; via Po/piazza Castello; viale 1° Maggio/piazza Castello; via Santa Teresa/piazza San Carlo) e, dopo il controllo, prendere posto in piazza e attendere gli spettacoli.

Limitazioni al traffico, chiusura del parcheggio sotterraneo “Roma San Carlo Castello”
Stop al traffico privato e deviazione di percorso per alcuni mezzi pubblici, a partire dalle ore 15, nell’area compresa tra piazza della Repubblica, corso Regina Margherita, corso San Maurizio, via Rossini, via Accademia  Albertina, corso Vittorio Emanuele II, corso Re Umberto, piazza Solferino, via Pietro Micca, via San Francesco d’Assisi e via Milano.
Chiuso in entrata dal mattino del 24 giugno il parcheggio “Roma San Carlo Castello”, uscita delle auto consentita da piazza Carlo Felice fino alle 15.
La Polizia municipale invita i cittadini a utilizzare i mezzi di trasporto pubblico per raggiungere il centro città e, per evitare code ai punti di ingresso alle aree presidiate, ad attenersi alle indicazioni e ai consigli degli organizzatori sulle modalità di accesso alla piazza, lasciando a casa e non portando con se ciò che è espressamente vietato introdurre.

Tutte le informazioni sul web
Informazioni dettagliate, anche con mappa, sui varchi controllati per l’ingresso in piazza Castello, via Roma e piazza San Carlo, sui divieti e le limitazioni al traffico e alla sosta, sui punti di soccorso sanitario e altre notizie utili sono disponibili online (e consultabili anche con smartphone) all’indirizzo https://sangiovanni2018.bsafe.city/

 

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top