Ti trovi qui: Home » AxTO » Bando AxTO – azione 4.01: scelti i 19 soggetti che riceveranno un contributo

Bando AxTO – azione 4.01: scelti i 19 soggetti che riceveranno un contributo

La Giunta comunale, su proposta degli assessori Marco Giusta e Francesca Leon, ha individuato i soggetti cui verranno assegnati i “Contributi per progetti innovativi in ambito sociale e culturale finalizzati alla rigenerazione urbana di aree periferiche”.

Grazie al Programma per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie – AxTO,  finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Città mette a disposizione per questa azione un milione di euro

Il bando dello scorso settembre prevedeva due categorie di contributo: fino a 50mila euro e da 50mila a 100mila euro.

Gli ambiti d’intervento dei progetti sono: “Spazio pubblico e animazione sociale”, “Pluralismo e integrazione”, “Musica e arti performative”, “Creatività digitale”.

Delle 73 proposte, accedono al contributo diciannove beneficiari:

“Comitato Promotore S-Nodi Gabriele Nigro con il progetto “Fa bene Torino”, “Bepart Società Cooperativa Impresa Sociale per “Torino Città Aumentata”. Riceveranno contributi l’associazione “DireFareBaciare” per l’iniziativa “Cassetto AperTo” e “TéKhné” per l’intervento “Enzima”. Finanziate anche la Cooperativa Sociale Patchanka per il progetto “Piano Mobile” e l’Associazione Culturale “Hiroshima Mon Amour” per “Dai Diamanti Non Nasce Niente”. Il “Cine Teatro Baretti” e “Immagina” otterranno un contributo per rispettivamente per le iniziative “Musica AxTA” e per “Cybergames, Oltre i Confini dello Spazio Urbano”. Si sono aggiudicati, altresì, un contributo: la “Cooperativa Sociale Atypica” (Narrazioni Artistiche Sonore per Biografie dell’Abitare), “Sumisura APS” (B.Next-Talento, Energia e Partecipazione”, il “Consorzio Sociale Abele Lavoro (Margini di Coesione), “Just For Joy European Association” (15° Festival Internazionale del Teatro di Strada di Torino), “Cisv-Solidarietà S.C.S” (FalkShow), “Piazza dei mestieri” (The Rolling Pots: una banda musicale in piazza), “Almateatro” (Spazio Teatro), “Cliomedia Public History”(Qui Abito. A partire dalla scuola: storie di famiglie di quartiere per immaginare il futuro della comunità). Infine le Associazioni “Museo Nazionale del Cinema”, “Volontariato Torino –Vol.To”  e “Altrocanto” avranno finanziati rispettivamente i progetti: “LiberAzioni – Le arti dentro e fuori dal carcere” “PerGioVe! – periferie Giovani Volontariato Europa” e “CASE I-POP”.

Per Marco GiustaAssessore ai beni comuni e periferie: “con la decisione assunta oggi l’Amministrazione compie un ulteriore passo in avanti individuando quegli operatori del territorio qualificati i quali, attraverso questi progetti culturali, scommettono  sulla riappropriazione degli spazi cittadini pubblici,  dando  così un nuovo impulso alla rigenerazione sociale e culturale”.

Informazioni più dettagliate sui singoli i progetti all’indirizzo:

http://www.comune.torino.it/axto_periferie/progetto_axto/index.shtml 

(rag)

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top