Ti trovi qui: Home » Cultura » Le anticipazioni di Sottodiciotto Film Festival & Campus

Le anticipazioni di Sottodiciotto Film Festival & Campus

di Mariella Continisio

Sottodiciotto Film Festival & Campus dedicato ai più giovani, ma rivolto agli spettatori di ogni età, ritorna dal 16 al 23 marzo e, in attesa di entrare nel vivo, sono state presentate alcune anticipazioni.

Anche in questa edizione, organizzata da Aiace Torino e dalla Città, prosegue il percorso intrapreso dal direttore Steve Della Casa, che ha ampliato il suo pubblico affiancando ai bambini delle scuole primarie e ai ragazzi delle secondarie, la partecipazione degli studenti universitari. Come ogni anno il Festival propone un cartellone ricco e differenziato per temi ed età: anteprime, titoli inediti, film d’animazione per piccoli e grandi, programmi speciali, focus di approfondimento, eventi live sul cinema giovane, di oggi come di ieri, e sulle sue connessioni e contaminazioni con altri linguaggi.

 

Musica, danza, grafica, fotografia e video si intercalano con le proiezioni in sala, offrendo una panoramica della cultura giovanile attenta ai cambiamenti e alle ibridazioni che l’era digitale e la diffusione dei new media hanno indotto “nelle potenzialità espressive, nelle modalità di produzione e fruizione sia del cinema, sia di altre forme artistiche, da parte delle nuove generazioni” spiegano gli organizzatori.
Le proiezioni e gli eventi del Festival, a ingresso gratuito, saranno diffusi in più sedi e ospitati in una pluralità di sale cinematografiche (principalmente il Cinema Massimo) e di luoghi di spettacolo e cultura cittadini.


Tra le numerose novità di quest’anno, nella sezione riservata all’animazione, gli spettatori potranno assistere alle “Conversazioni animate – Bozzetto & Bronzit” un incontro dal vivo tra due grandi maestri dell’animazione internazionale. Particolare attenzione è riservata al movimento artistico e culturale contemporaneo Hip Hop Drops, che continua a influenzare i giovani dagli anni Settanta a oggi attraverso proiezioni, performance dal vivo, dj set, incontri e mostre. Dal 14 marzo al 5 aprile l’esposizione “Martha Cooper: On the Street” rappresenta un’occasione unica per accostarsi all’hip hop. Si tratta della più ampia rassegna mai dedicata in Italia alla storica fotografa del movimento, la “Kodak Girl”, che negli anni Settanta ha immortalato i graffiti dei primi writer a New York e, da allora, non ha mai smesso di documentare la street art in ogni parte del mondo.

Sottodiciotto & Campus rende omaggio ai due autori italiani che nel loro lavoro hanno sempre riservato un’assidua attenzione alla musica. Sono i fratelli Marco e Antonio Manetti, ospiti a Torino dal 17 al 18 marzo. Sarà proposta una selezione di cinque titoli della loro produzione, tra cui quelli legati allo speciale “Hip Hop drops” come Torino Boys e Ammore e malavita.

In anteprima nazionale i cultori della techno-pop, rock e metal potranno assistere, alla chiusura del Festival, al musical Jeanette, l’Enfance de Jeanne D’Arc di Bruno Dumont sulla santa guerriera bambina e adolescente.

Anche la XIX edizione proporrà il programma dedicato alle scuole di ogni ordine e grado, per le quali sono aperte le prenotazioni. Il palinsesto di incontri, attività didattiche, laboratori e visite guidate, curato da Sara Girardo, si svolgerà dal 1 al 23 marzo, affiancando da venerdì 16 fino alla chiusura del Festival, il cartellone aperto a tutto il pubblico. Fulcro del programma sarà il concorso nazionale dei prodotti audiovisivi realizzati dagli istituti scolastici, per il quale sono stati selezionati 117 titoli che gareggeranno nelle tre sezioni previste: infanzia, primarie e scuole secondarie di primo e secondo grado. Accanto ai temi che sono stati una costante in questi ultimi anni come il bullismo e la variante “cyber” emergono quelli della diversità, dell’accoglienza e dell’integrazione.

Saranno presentate proiezioni differenziate per età e incontri con ospiti che discuteranno e commenteranno con il pubblico i temi centrali dei film proposti dalla discriminazione alla mafia al bullismo come Terre di Musica di Salvatore De Siena e L’ordine delle cose la recente pellicola di Andrea Segre. Sul tema della legalità, in preparazione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafia del 21 marzo, e in collaborazione con il Museo nazionale del cinema, si svolgerà un appuntamento speciale con il magistrato Gian Carlo Caselli e alcuni rappresentanti di Libera Piemonte.

Al tema della formazione e al mondo della scuola sarà dedicata la giornata dell’inaugurazione ufficiale del Festival, venerdì 16 marzo. Nella mattinata si svolgerà la festa dell’Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile, nel corso della quale, saranno premiati prodotti audiovisivi realizzati nell’anno scolastico 2016-2017 dalle scuole nei suoi Centri di cultura, mentre, nel pomeriggio, si svolgerà un laboratorio aperto agli insegnanti e agli educatori. Nella sezione Sotto18 Lab si terranno numerose attività didattiche per gli studenti di ogni età.

La manifestazione è realizzata con il contributo di Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Lux Film Prize, Parlamento europeo – Ufficio informazione di Milano e con il sostegno del Mibact – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la collaborazione di un grande numero di partner.

Per informazioni: www.sottodiciottofilmfestival.it; info@sottodiciottofilmfestival.it;
tel. 011 538962, 011 5067525 Sottodiciotto Film Festival & Campus c/o Aiace Torino, Galleria Subalpina 30, 10123 Torino

Tag: , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top