Ti trovi qui: Home » Cultura » Raccontare il passato per immaginare il futuro

Raccontare il passato per immaginare il futuro

di Mariella Continisio

Quest’anno, in occasione del decennale di Contemporary Art le scuole dell’infanzia municipali partecipano con la mostra “Raccontare il passato per immaginare il futuro. Opportunità, incontri ed impertinenze nelle esperienze artistiche delle bambine e dei bambini di Torino”.

L’esposizione è stata inaugurata lunedì 30 ottobre alle 18 nel Salone San Giorgio al Borgo Medievale del Valentino. Sarà visitabile da oggi al 5 novembre dalle ore 10 alle ore 18. Ogni pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18 si terranno laboratori tematici. L’ingresso è libero.

Nidi e scuole dell’infanzia vedono infatti coinvolti quotidianamente circa 11mila bambini in attività artistico-espressive e nel tempo si sono consolidate le relazioni tra le strutture educative comunali, i musei e altri attori del territorio che hanno dato vita, negli ultimi anni, a più di 10 esposizioni e 30 mostre.

In occasione dei dieci anni dalla prima partecipazione a Contemporary Art, si è avviata una collaborazione tra l’assessorato all’Istruzione della Città di Torino e Artissima che ha portato alla nascita di un premio, istituito grazie al supporto di Carioca S.p.a. e curato da Zonarte, che vede il coinvolgimento di giovani artisti emergenti del mondo dell’arte contemporanea.

Questa collaborazione è finalizzata a sensibilizzare il maggior numero di insegnanti al linguaggio creativo con l’idea di avviare una rinnovata riflessione e confronto sugli attuali codici espressivi. L’Artista, selezionato da Zonarte, sarà infatti il punto di partenza e motore di un nuovo processo di formazione alle insegnanti delle scuole dell’infanzia della Città di Torino inserendosi nella già ricca cultura artistica che il servizio educativo promuove da anni sul potenziamento del desiderio di espressione e creatività nei bambini.

Il tema del decennale è l’occasione per sintetizzare la storia dei servizi educativi della Città di Torino, in relazione all’arte, in termini di conoscenza e di evoluzione di un pensiero che ogni anno ha voluto indagare temi diversi e interrogare l’arte come strumento di espressione creativa, che utilizza i linguaggi in modo non convenzionale e divergente:

Arte come ricerca di bambini e adulti – La ricerca e la sperimentazione di materiali diversi sono un aspetto dell’esperienza artistica che accomuna bambini e artisti.

Arte come linguaggio universale e inclusivo: luogo di incontro e dialogo tra culture – L’esperienza dell’arte non è solo uno strumento di espressione e crescita individuale, ma è l’occasione per incontrare persone con storie e competenze diverse: genitori, abitanti del quartiere, insegnanti, artisti ed esperti museali.

Arte bambini e artisti – I bambini sono tutti artisti ma il difficile sta nel restarlo da grandi. Un tema che i servizi educativi hanno cercato di realizzare ed approfondire attraverso il coinvolgimento di artisti all’interno delle realtà educative del nido e della scuola dell’infanzia.

Arte e alleanza educativa: famiglie, istituzioni museali e soggetti del territorio – In un’ottica di dialogo, scoperta, scambio, conoscenza dei processi artistici.

La mostra Raccontare il passato per immaginare il futuro si sviluppa in cinque dimensioni: umanesimo, natura, città, vita, desideri nelle quali saranno collocate alcune opere delle edizioni passate.

E’ prevista ogni giorno, con orario 15-18, un’attività di laboratorio per bambini e famiglie.

I LABORATORI
31 ottobre
SUGGESTIONI… FUTURE
La mostra è l’occasione per rielaborare nuove forme d’arte contemporanea, suggerite dai materiali insoliti presentati
a cura di Fernanda Salerno e Maria Butera – ITER
Laboratori Arte Visive Remida

1 novembre
L’IMMAGINE E LA SUA MOLTIPLICAZIONE
Serigrafie
a cura di Mauro Biffaro

2 novembre
ALBERO COME ME
Ricostruire un bosco con specie presenti nel parco e disegnate da bambini ed artisti
a cura del PAV Parco Arte Vivente, Centro sperimentale d’arte contemporanea

3 novembre
LA FORMA DELLE STELLE
Una festa-laboratorio aperta a bambini e adulti nel segno dell’energia, dal Big Bang delle OGR alle stelle di Gilberto Zorio
a cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli – Museo di Arte Contemporanea

4 e 5 novembre
I BAMBINI CON CARTUNIA NELLE FORME DEL MONDO FUTURO
Attraversa le porte del tempo, cerca un’idea, costruisci, dipingi, con mamma, papà, nonni!
a cura di Amilcare Acerbi

Ingresso libero

Per ulteriori informazioni si può consultare il sito web del Comune di Torino all’indirizzo

http://www.comune.torino.it/iter/iniziative/contemporary.shtml

Tag: , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top