Ti trovi qui: Home » AxTO » AxTO, 89 proposte per il bando. Successo anche per Co-City

AxTO, 89 proposte per il bando. Successo anche per Co-City

di Mauro Marras

Il bando per l’assegnazione di contributi economici per progetti in ambito culturale e sociale finalizzati alla rigenerazione urbana delle periferie, finanziati attraverso il programma AxTO, si è chiuso oggi alle ore 12 con un alto numero di proposte pervenute: sono infatti 89 le istanze che la Commissione giudicatrice dovrà analizzare per la corresponsione di contributi suddivisi in due categorie, fino a 50mila euro e da 50 a 100 mila euro, per un importo complessivo di circa un milione di euro. I progetti riguardano quattro ambiti di intervento: Spazio pubblico e animazione sociale, Pluralismo e integrazione, Musica e arti performative, Creatività digitale.

“Si tratta di un risultato eccezionale, oltre tutte le aspettative, che premia la scelta della città di dare la possibilità di più ampia partecipazione all’associazionismo culturale cittadino. Ciò testimonia la voglia di partecipazione alla rinascita della città e la ricchezza del panorama sociale e culturale di Torino anche al di fuori degli spazi aulici della cultura cittadina – spiega l’assessore Marco Giusta -. La possibilità offerta dai contributi nazionali ed europei, che si affiancano agli investimenti della Città, di altre istituzioni e dei privati rappresenta una opportunità per investire sul futuro delle periferie”.

Le proposte ricevute invece a seguito dell’avviso pubblico per il progetto Co-City destinati al recupero di beni immobiliari del comune per attività , scaduto il 30 settembre, sono 47. Il bando era destinato alla valorizzazione di luoghi e spazi urbani significativi nelle aree più fragili della città, anche attraverso iniziative di inclusione sociale e di contrasto al degrado. L’attenzione era concentrata sulla rivalutazione di edifici e aree libere, spazi verdi, anche in collaborazione con le otto Circoscrizioni.

Le proposte riguardano tre diversi ambiti: periferie e culture urbane, piattaforme di servizio pubblico sottoutilizzate, cura dello spazio pubblico.

La prima scadenza dell’avviso pubblico per la presentazione delle proposte di collaborazione (la “consultazione pubblica” prevista dal Regolamento sui beni comuni) è stata il 30 settembre 2017. Si apre ora la fase di valutazione, finalizzata all’individuazione delle proposte che possono accedere alla fase di co-progettazione. Tutte le proposte sono pubblicate sul sito web della città (http://www.comune.torino.it/benicomuni/co-city/proposte_30_9_17/index.shtml)

La Città prevede un investimento di 1,7 milioni di euro, per la riqualificazione del patrimonio immobiliare e l’incremento della dotazione strumentale. La seconda scadenza è il 30 ottobre, per le proposte specificamente rivolte alle scuole, e prevede un investimento complessivo di 350 mila euro.

Il progetto CO_CITY, per la realizzazione dei patti di collaborazione previsti dal Regolamento sui beni comuni, prevede inoltre azioni di sostegno al reddito, percorsi di formazione/lavoro, accompagnamento allo sviluppo di progetti con carattere di impresa sociale per un importo complessivo di 510 mila euro.

 

 

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top