Ti trovi qui: Home » Cultura » Scelta consapevole dopo la terza media: al via il programma della Città

Scelta consapevole dopo la terza media: al via il programma della Città

di Mariella Continisio

Aiutare ragazze e ragazzi a scegliere come proseguire nello studio in modo sereno e consapevole, favorire il successo scolastico-formativo e contrastare la dispersione scolastica. Sono gli obiettivi del programma di azioni di orientamento dedicate a agli studenti in uscita dalla terza media e mirate a individuare percorsi di studio superiore adeguati e coerenti con le attitudini, gli interessi e le motivazioni di ciascuno.

La Città di Torino, da sempre impegnata a promuovere progetti e interventi a sostegno delle scelte di studenti e famiglie, punta a consolidare il valore dell’apprendimento, a favorire la conoscenza del mondo del lavoro e delle opportunità formative ed educative.

Gli interventi programmati dall’Assessorato all’Istruzione e all’Edilizia scolastica della Città di Torino, attraverso il Centro di Orientamento Scolastico e Professionale (COSP), coinvolgeranno gli allievi, i loro genitori e le scuole.

Nei mesi di ottobre e novembre negli istituti scolastici si terranno 150 incontri organizzati a gruppi di due classi, con orientatori del servizio Obiettivo Orientamento Piemonte. Gli specialisti, secondo un calendario concordato con gli insegnanti, forniranno informazioni sulle diverse tipologie di percorsi scolastico-formativi, sulle guide utili – realizzate e curate dal Cosp sono consultabili sul sito web della Città http://www.comune.torino.it/torinogiovani/formazione/dopo-la-terza-media-dove-vado – per gli eventuali approfondimenti e sulle modalità di iscrizione. Infine i giovani saranno sollecitati a riflettere sulle proprie inclinazioni e motivazioni personali.

Alle famiglie sono dedicati 10 incontri formativi dal 10 ottobre al 16 novembre dalle 17.30 alle 19.30 nelle Circoscrizioni. Le date in calendario nel mese di ottobre saranno: martedì 10 (Circoscrizione 1); 12 giovedì (Circoscrizione 2); 17 martedì (Circoscrizione 3); 19 giovedì (Circoscrizione 4); 24 martedì (Circoscrizione 5) e 26 giovedì (Circoscrizione 6). A novembre saranno: 7 martedì (Circoscrizione 7); 9 giovedì (Circoscrizione 8); 14 martedì (Circoscrizione 8) e 16 giovedì (Circoscrizione 2).
Ai genitori gli esperti del Cosp forniranno una panoramica sulle tipologie di scuola, daranno informazioni su tempi e modalità di iscrizione e indicazioni sulle guide e sui materiali consultabili online. A mamme e papà saranno anche offerti spunti di riflessione su come accompagnare i loro figli a scegliere la scuola più adeguata.
Gli incontri con le ragazze, i ragazzi e le famiglie – ha sottolineato Federica Patti, Assessora all’Istruzione della Città di Torino – sono fondamentali perché crediamo che la relazione sia un snodo centrale per l’apprendimento e la motivazione. Il percorso vuole valorizzare la conoscenza di sé, della proprie abilità, attitudini e interessi, fornire gli strumenti per conoscere il mondo del lavoro e delle opportunità formative e scolastiche presenti sul territorio”.

Novità di quest’anno è un progetto sperimentale di orientamento,
formulato per scuole operanti in contesti ad alta criticità e avviato dalla metà di settembre nelle classi terze di 5 scuole torinesi: Giacosa, Verga, Croce, Morelli e Viotti. Si tratta di istituti che presentano caratteristiche comuni: composizione sociale svantaggiata, presenza di numerosi allievi ripetenti o in ritardo scolastico, alta percentuale di studenti stranieri di diversa provenienza, inserimenti durante tutto l’anno scolastico di alunni con scarsa conoscenza dell’italiano.

Il progetto, realizzato in collaborazione con la Città Metropolitana ed il Servizio Obiettivo Orientamento Piemonte, prevede 4 incontri durante i quali saranno sviscerati alcuni quesiti centrali per intraprendere il percorso di studi a misura di studente: che cosa voglio fare da grande?, mi conosco davvero?, quali scuole ci sono dopo la terza media?, qual è la scuola giusta per me? In quest’ultima riunione sarà costruito un’ipotesi di progetto scolastico-formativo individuale sulla base dei dati acquisiti nei precedenti appuntamenti e dai risultati del test Arianna – che offre agli studenti torinesi della seconda e terza media un consiglio orientativo evidenziando le loro attitudini e potenzialità e rilevando le loro motivazioni e interessi – a cui si affiancano consulenze individuali.

Alle ragazze e ai ragazzi ancora indecisi saranno proposti laboratori di orientamento al lavoro e colloqui individuali di approfondimento.

Parallelamente anche le famiglie saranno impegnati in alcuni incontri – 5 ottobre scuola Viotti, 9 ottobre scuola Giacosa, 10 ottobre scuola Croce, 19 ottobre scuola Verga- in cui si parlerà di obbligo scolastico, degli indirizzi di studio e dei percorsi scolastici e formativi presenti sul territorio.

Le attività di orientamento, che si inseriscono nel quadro più ampio delle azioni che la Città di Torino svolge per il diritto allo studio, sono realizzate in collaborazione con la Città Metropolitana e il servizio Obiettivo Orientamento Piemonte.

Torino, 6 ottobre 2017

Tag: , , , , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top