Ti trovi qui: Home » Cultura » Tutto pronto per ‘Metti in Piazza la Cultura’: 27 e 28 maggio cortile di Palazzo Carignano

Tutto pronto per ‘Metti in Piazza la Cultura’: 27 e 28 maggio cortile di Palazzo Carignano

Il 27 e 28 maggio a Torino e il 28 maggio ad Alba arriva ‘Metti in Piazza la Cultura’.

#MIPC17 è molto più di un festival, è il luogo in cui vivere la cultura nella cornice delle più belle piazze del Piemonte. Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna è diventata il punto di riferimento en plein air delle più importanti istituzioni culturali del territorio.

‘Metti in Piazza la Cultura’ sceglie ogni anno un tema intorno al quale scatenare tutto il proprio potenziale creativo, quello del 2017 è l’energia, in tutte le sue espressioni: interiore, cinetica, spirituale, creativa e così via, la forza gigantesca che pervade tutto l’esistente.

Metti in Piazza la cultura 2017 vuole esplorare questa enorme forza, l’energia creativa che si declina in molti campi:

  • nell’arte, perché tutte le arti sono impossibili senza la forza creativa e senza la ricerca continua;
  • nello sport, non solo per la forza muscolare, ma anche per la resilienza, l’energia interiore, la motivazione, lo spirito di squadra;
  • nel cibo, strumento non solo di energia propriamente detta ma anche come potente attrattore territoriale;
  • nell’educazione e nei rapporti, perché l’uomo da sempre impara (sin da piccolo) attraverso l’interazione e le relazioni affettive;
  • nello sviluppo sostenibile, perché un uso intelligente e creativo delle risorse è possibile e doveroso.

Scarica qui il programma

Da sempre il festival si svolge nel cortile di Palazzo Carignano e, quest’anno, sarà anche in contemporanea ad Alba, in piazza Risorgimento (Duomo). MIPC# rappresenta il primo esempio concreto di collaborazione tra Torino e Alba, in linea con il protocollo d’intesa recentemente sottoscritto tra Città, Regione e il Territorio Langhe-Roero. Costruendo un programma complementare per le due piazze, il Festival ha voluto valorizzare l’offerta artistica e culturale dei due territori, al fine di favorire nel tempo anche uno scambio di flussi turistici.

Le più importanti istituzioni culturali della città si incontrano in piazza, portando teatro, musica, danza, letture, sport, natura, laboratori e moltissimi altri stimoli, per una grande festa collettiva a cielo aperto. Tutti i pubblici sono adeguatamente coinvolti con attività specifiche, grandi e bambini, specialisti appassionati e curiosi.

“La piazza non è solo un luogo architettonico, ma è soprattutto un luogo della mente: il luogo per eccellenza dell’incontro afferma la direttrice del festival, Marzia Camarda -. Metti in Piazza la Cultura infatti è una naturale piattaforma di incontro di arti, pubblici e territori diversi. È un fondamentale strumento di collaborazione tra istituzioni, che lavorano insieme a una manifestazione davvero innovativa e attenta al coinvolgimento di nuovi pubblici, cioè la vera sfida di chi lavora nel settore culturale. Crediamo fortemente nel valore di un territorio che sa attrarre e che desidera continuare a investire in cultura e nel suo valore strategico per uno sviluppo destinato a durare.

Tra i momenti più emozionanti del festival sono senz’altro da menzionare:

sabato 27 pomeriggio l’imperdibile concerto dal balcone monumentale di Palazzo Carignano e, a seguire, il concerto di 12 sassofoni e nel primo pomeriggio lo spettacolo per famiglie a cura del Teatro Ragazzi.

Domenica 28, pomeriggio, il Piano match, vivace competizione di improvvisazione pianistica con contest, dallo straordinario successo di pubblico e, subito dopo, un concerto per orchestra di cinquanta elementi a cura del Conservatorio Giuseppe Verdi. E ancora… laboratori lego e le innumerevoli attività per bambini, l’incontro con Mauro Berruto sui rapporti tra sport e letteratura, i cicli di appuntamenti sulle città resilienti, sulle energie sostenibili e così via. Sono previsti anche flashmob di yoga (Lavanderia a vapore), due spettacoli di danza e uno spassosissimo campionato letterario la domenica sera 28 maggio.

Altro evento unico è la mostra di arte contemporanea nell’atrio ellittico monumentale di Palazzo Carignano: il ciclo Genesi, sette dipinti su legno di grande formato del pittore Roberto Demarchi.

Nell’atrio monumentale di Palazzo Carignano, Roberto Demarchi espone il ciclo Genesi. Sarà presente l’artista.

Nel cortile di Palazzo Carignano, la prima personale della fotografa Barbara Calì.

Visite straordinarie all’Appartamento dei Principi e al Seminterrato di Palazzo Carignano. A cura di Palazzo Carignano.

La Società Scacchistica Torinese mette a disposizione le scacchiere all’interno del cortile di Palazzo Carignano e una scacchiera gigante in Piazza Carignano. Saranno dedicate a bambini e adulti.

Immagini della scorsa edizione:

PROGRAMMA SABATO 27 MAGGIO

Ore 10.10 piazza Carignano: Connessioni, flashmob a cura di Earthink Festival.

Ore 10.30 cortile di Palazzo Carignano: Come cumunicare le energie rinnovabili: la sostenibile leggerezza di XYZ, panel sulle energie rinnovabili. Con Gianluca Gobbi, Roberto Zuccotti, Fernando Petrucci e Franco Sola.

Ore 10.30 cortile di Palazzo Carignano: Paratissima, workshop dedicato ai bambini sul decoro di oggetti con immagini riguardanti la cultura.

Ore 11.30 cortile di Palazzo Carignano: Wolo Women Love Without Violence, l’energia delle donne, presentazione del progetto letterario Wolo, a cura di Scrittura Pura.

Ore 12.00 cortile di Palazzo Carignano: L’energia interiore, dialogo tra Marzia Camarda e il presidente dell’ordine degli psicologi Alessandro Lombardo sull’energia interiore e il rapporto di coppia.

Ore 13.00 cortile di Palazzo Carignano: Ted-Ed Club, Gabriela Alvarez e i ragazzi di Ted-Ed Club Torino raccontano la loro esperienza.

Ore 14.00 piazza Carignano: Denti, spettacolo di danza di Piergiorgio Milano, a cura di Torinodanza.

Ore 14.00 cortile di Palazzo Carignano: è un gioco da ragazzi, workshop dedicato a ragazzi dai 14 ai 19 anni per la progettazione di un oggetto di design, a cura di GAT e in collaborazione con il Festival dell’Architettura di Torino.

Ore 14.00 cortile di Palazzo Carignano: Decoriamo, giochiamo, suoniamo e sperimentiamo con il riciclo, workshop per bambini per la creazione di oggetti artistici partendo da materiali di recupero, a cura dell’Istituto Principessa Clotilde di Savoia.

Ore 14.00 cortile di Palazzo Carignano: Le città Resilienti, incontro sull’energia dei centri abitati. Dalle smart city alle politiche europee: Piero Pelizzaro, Daria Santucci e Franco Tresso si confrontano moderati da Antonella Frontani. A cura di Nexto.

Ore 15.00 cortile di Palazzo Carignano: Il gioco del circo, spettacolo con Milo Scotton e Olivia Ferraris che unisce varie tecniche di teatro, acrobatica e clownerie. A cura di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani.

Ore 15.00 piazza Carignano: L’Arte ti dà energia, laboratorio didattico sull’energia dell’arte a cura di Palazzo Carignano.

Ore 15.30 cortile di Palazzo Carignano: Ciak si gira! Dai vita ai Lego, laboratorio per bambini di Stop Motion per stimolare la creatività. A cura del Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese.

Ore 16.00 cortile di Palazzo Carignano: Piazzolla Modern Quartet, concerto performance reading con il gruppo gruppo AAA. Lettori Cercansi!, con Raffaele Tavano al pianoforte e Andrea Garombo al contrabbasso.

Ore 16.30 piazza Carignano: Concerto dal balcone monumentale, il sestetto di Ottoni del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino si esibirà dal balcone monumentale di Palazzo Carignano.

Ore 17.00 cortile di Palazzo Carignano: Concerto di 12 sassofoni, il Maestro Marchetti dirigerà la sua orchestra di sassofoni per un indimenticabile concerto. A cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

Ore 18.00 cortile di Palazzo Carignano: Concerto a quattro mani, esibizione pianistica di Edoardo Momo e Matteo Catalano.

PROGRAMMA DOMENICA 28 MAGGIO

Ore 10.00 cortile di Palazzo Carignano: Concerto a quattro mani, esibizione di Edoardo Momo e Matteo Catalano.

Ore 10.00 piazza Carignano: Yoga in Piazza, sessione meditativa sul corpo e la sua energia a cura di Lavanderia a Vapore.

Ore 11.00 cortile di Palazzo Carignano: Decoriamo, giochiamo, suoniamo e sperimentiamo con il riciclo, workshop per bambini per la creazione di oggetti artistici partendo da materiali di recupero. A cura dell’Istituto Principessa Clotilde di Savoia.

Ore 11.00 piazza Carignano: Karate, dimostrazione di Karate per i bambini a cura di Athletic Club.

Ore 11.00 Un giorno al Parlamento, laboratorio per bambini curato dal Museo Nazionale del Risorgimento.

Ore 11.00 cortile di Palazzo Carignano: L’energia del cibo, Matteo Baronetto, chef stellato, e Liliana Allena, Presidente della Fiera del Tartufo, dialogano sul valore del cibo.

Ore 11.30 cortile di Palazzo Carignano: E’ un gioco da ragazzi, mostra degli oggetti realizzati durante il workshop per bambini del sabato, a cura di Giovani Architetti Torinesi.

Ore 14.00 cortile di Palazzo Carignano: Mandala a Colori, partendo da alcune immagini di opere d’arte ogni bambino potrà partecipare alla realizzazione di un coloratissimo mandala collettivo su carta. A cura del Museo d’Arte Orientale.

Ore 14.30 cortile di Palazzo Carignano: Essere una squadra, Mauro Berruto terrà un incontro sul tema della squadra, corredato di filmati e video d’epoca che incrociano sport, letteratura, musica.

Ore 15.00 Un giorno al Parlamento, laboratorio per bambini curato dal Museo Nazionale del Risorgimento.

Ore 15.00 piazza Carignano: L’Arte ti dà Energia, laboratorio didattico per bambini sull’energia dell’arte. A cura di Palazzo Carignano.

Ore 15.00 sala interna di Palazzo Carignano: Workshop per manager, il tema sarà lo sviluppo dell’intelligenza agonistica.

Ore 15.30 cortile di Palazzo caricano: Dal big bang alla civiltà in 6

immagini, dialogo con lo scrittore Anotonio Pascale e l’astrofisico Amedeo Balbi. A cura del Circolo dei Lettori.

Ore 16.00 piazza Carignano: La banda in piazza, passeggiata musicale da Piazza Castello a Piazza Carignano. A cura della Proloco di Torino.

Ore 16.30 cortile di Palazzo Carignano: Piano Match, Un pianoforte, quattro musicisti e tante risate. Quattro pianisti si sfidano a suon di note seguendo le indicazioni del pubblico. A cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

Ore 17.30 cortile di Palazzo Carignano: Gran Concerto, il Maestro Marchetti e la sua orchestra di cinquanta fiati chiuderà il festival con un programma emozionante. A cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

Ore 18.00 piazza Carignano: Campionato Letterario, quattro squadre si sfideranno in un quiz a premi dal contenuto letterario! Chi sarà il miglior topo di biblioteca? Alla fine, per festeggiare il vincitore e la conclusione del Festival, aperitivo per tutti nella storica gelateria Pepino. A cura di Verba Volant e in collaborazione con Pepino.

Tag: , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top