Ti trovi qui: Home » Società » Parlare di legalità e mafia con l’autista di Giovanni Falcone

Parlare di legalità e mafia con l’autista di Giovanni Falcone

di Antonella Gilpi

Le idee, i principi, gli insegnamenti di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino viaggiano sulle gambe delle nuove generazioni, come avverrà con gli studenti del Liceo Artistico Cottini che sabato 27 maggio si troveranno per parlare di legalità e di lotta alla mafia.

L’incontro si articolerà in due diversi momenti: al mattino sarà rivolto agli studenti dell’istituto dalle 9 alle 13, mentre nel pomeriggio sarà aperto alla cittadinanza dalle 15 alle 17.

A parlare dei magistrati periti nelle stragi di Capaci e di via D’Amelio vi sarà Giuseppe Costanza, autista e uomo di fiducia di Giovanni Falcone, miracolosamente scampato alla strage sull’autostrada per Palermo e anche protagonista del libro “Stato di abbandono” scritto da Riccardo Tesserini.

Parteciperanno, inoltre, per dialogare sull’eredità che hanno lasciato i due magistrati, Carmen Duca e Oscar Vento del Movimento delle Agende Rosse, fondato da Salvatore Borsellino, il fratello di Paolo.

Saranno presenti il presidente del Consiglio Comunale di Torino, Fabio Versaci, la Consigliera delegata della Città Metropolitana di Torino, Barbara Azzarà e la presidentessa della Circoscrizione 2, Luisa Bernardini.

 

Tag: ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top