Ti trovi qui: Home » Cultura » Abbonamento Musei, arriva la Formula Extra

Abbonamento Musei, arriva la Formula Extra

di Michele Chicco

Abbonamento Musei Torino PiemonteDa dicembre tutti gli amanti della cultura nel nord Italia hanno uno straordinario strumento a disposizione per godere dei preziosi siti culturali di Piemonte e Lombardia. Arriva infatti l’integrazione fra l’Abbonamento Musei Torino Piemonte e l’Abbonamento Musei Lombardia Milano: l’Abbonamento Musei Formula Extra, un prodotto culturale unico che mette a disposizione del possessore un ventaglio di possibilità costituito da oltre 300 musei distribuiti in due regioni vicine.

Il nuovo prodotto non avrà una tessera dedicata dal punto di vista grafico, ma sui supporti già esistenti per l’abbonamento piemontese o lombardo sarà possibile caricare l’Abbonamento Musei valido per entrambe le regioni. L’Abbonamento Musei Formula Extra è un prodotto nuovo rispetto ai due già esistenti e che rimangono attivi. I possessori di uno dei due abbonamenti, alla scadenza, possono decidere di rinnovare normalmente il proprio abbonamento o acquistare il nuovo Abbonamento Formula Extra. Non è possibile aggiungere all’abbonamento già acquistato per una delle due regioni quello dell’altra, fino al termine della validità dell’abbonamento in proprio possesso.

“Crediamo nell’Abbonamento Musei come strumento di welfare culturale, un prodotto che fornisce una risposta concreta delle istituzioni alla necessità dei cittadini di vivere la cultura come luogo del quotidiano e della socialità. Ha sottolineato l’Assessora alla Cultura della Città di Torino Francesca Paola Leon durante la conferenza stampa di presentazione –  L’aumento costante di abbonati e la sua diffusione capillare dimostra come la tessera sia apprezzata e in grado di rispondere alle loro esigenze, rendendo una visita a un museo un’attività sempre più competitiva rispetto ad altri tipi di utilizzo del tempo libero. E il motivo dell’acquisto non è un semplice calcolo di convenienza economica: la nuova validità dà ancora più respiro a questa modalità di fruizione personalizzata del patrimonio culturale e dell’offerta culturale cittadina. Questa nuova formula per le due regioni è il frutto di un’esperienza di anni, che ha rilevato quanto questo strumento incentivi la cultura” – ha evidenziato Leon, che è stata tra le ideatrici 20 anni fa del progetto.  L’Abbonamento Musei è un vero moltiplicatore di occasioni culturali – ha ancora aggiunto l’Assessora alla Cultura Leon – anche per via del passa parola e perché i musei e le mostre sono gangli del sistema culturale. Inoltre è stato accertato che i suoi possessori ritornano più volte nei musei, cosa che non farebbero se dovessero pagarsi ogni volta l’entrata. Questo vale anche per le grande mostre”.

“La Formula Extra dimostra come la collaborazione tra aree geografiche limitrofe può produrre risultati che rispondono in modo innovativo alle necessità dei cittadini – ha commentato Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte. Il modello costruito con l’Abbonamento Musei Torino Piemonte è ormai un esempio di successo a livello nazionale e i numeri non fanno che confermarlo: sono oltre 130.000 i piemontesi che possiedono la tessera, uno strumento che ha favorito la libertà di accesso ai musei sostenendo la curiosità e l’ampliamento della conoscenza non solo in Piemonte, ma anche in Lombardia valorizzando il cosiddetto “turismo di prossimità”.

Queste le tariffe: INTERO € 87, SENIOR (over 65 anni) € 72, YOUNG (dai 15 ai 26 anni) € 62, JUNIOR (fino a 14 anni) € 40.

E’ stato annunciato che da gennaio i possessori dell’Abbonamento Musei avranno anche a disposizione un’apposita app per orientarsi al meglio nell’offerta.

Tag: , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top