Ti trovi qui: Home » Società » Il Museo diffuso della Resistenza e il Festival dell’Educazione 2016

Il Museo diffuso della Resistenza e il Festival dell’Educazione 2016

di Antonella Gilpi

Il Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà propone delle visite guidate alle mostre e ai luoghi della memoria nell’ambito delle manifestazioni per il Festival dell’Educazione 2016.

Sabato 26 novembre alle 16 si potrà vedere la mostra temporanea “Lungo un secolo di oppressioni e liberazioni nel Novecento” che accompagna il visitatore attraverso alcuni dei grandi processi di cambiamento che hanno segnato il secolo scorso.

Domenica 27 novembre alle 10 è prevista la visita guidata all’allestimento permanente “Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione”. Il viaggio è scandito in cinque tappe:vivere il quotidiano, vivere sotto le bombe, vivere sotto il regime, vivere sotto l’occupazione e vivere liberi.

Ultimo appuntamento è sempre per domenica 27 novembre alle 14 con un percorso a piedi nei “luoghi della Memoria della Resistenza” che per il “museo diffuso” significa lo stretto rapporto tra la storia e il territorio e la sua valorizzazione.

Fra le molte tracce che la città conserva si potrà visitare il rifugio antiaereo di piazza del Risorgimento e il Sacrario del Martinetto dove furono fucilati oltre sessanta partigiani e oppositori al regime tra l’8 settembre e la Liberazione.

Info: le visite sono gratuite ma la prenotazione è obbligatoria al numero 011.01120780

Tag: ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top