Ti trovi qui: Home » Cultura » Un tour per conoscere la Medusa

Un tour per conoscere la Medusa

di Antonella Gilpi

Non tutti i guardiani di porta hanno un volto bonaccione. In più luoghi della città, anche sulle fontane, compare il più terribile tra i custodi: la Medusa.

Il suo mito viene proposto nel tour estivo organizzato da Caus (Centro Arti Umoristiche e satiriche) intitolato “Torino a me gli occhi”, che suggerisce ai partecipanti di dotarsi di occhiali da sole speculari, o ancor meglio di uno specchietto da borsetta, onde evitare lo sguardo pietrificante della Medusa.

Infatti, secondo la leggenda, l’unica tra le Gorgoni (mostri della mitologia greca) a essere mortale, trasformata in mostro dalla permalosa Atena che mutò in serpenti i suoi capelli, subì la maledizione di mutare in pietra chiunque guardasse.

Solo Perseo, figlio di Giove, riuscì a sconfiggerla. Controllandola attraverso uno specchio ricevuto da Atena, riuscì ad avvicinarsi ed a ucciderla, spiccandole il capo con un colpo di spada. La testa non perse però la sua micidiale proprietà.

Perseo la usò per sconfiggere nemici altrimenti invincibili e poi la regalò ad Atena, dea della guerra, che la collocò al centro del proprio scudo.

L’effige della Medusa è riccamente presente  sugli edifici del centro storico, solo in piazza Castello ne troviamo ben 92 esemplari, 17 in piazza San Carlo e 21 all’interno della Mole Antonelliana.

Si può trovare anche nella Fontana Angelica, che figura tra i monumenti magici della città perché ricca di significati esoterici oscuri, dove le teste di Medusa, poste sul lato anteriore e posteriore del monumento, rappresentano le custodi dei segreti del labirinto e dei segreti alchemici.

Il tour “Torino a me gli occhi” è prenotabile via e-mail(info@caus.it) entro il 28 luglio e per le prime 30 persone iscritte sarà gratuito.

Anche il secondo tour “L’arte dal Vivo”, che prevede due giornate full immersion di disegno dal vero all’interno del Cimitero Monumentale, è prenotabile entro il 28 luglio.

“L’Arte da Vivo” è rivolto agli artisti professionisti di Torino che potranno ritrarre le opere statuarie del Monumentale create dai famosi artisti del passato.

L’appuntamento è per lunedì 22 e lunedì 29 agosto alle 8,30 davanti all’ingresso principale del Cimitero in corso Novara.

All’iniziativa seguirà in autunno una mostra delle migliori opere realizzate, presso il Circolo degli artisti di via Bogino.

Info: cell.3396057369, info@caus.it

 

 

Tag: ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top