Ti trovi qui: Home » Cultura » Con ‘Madama Butterfly’ in piazza San Carlo si inaugura il TCMF 2016

Con ‘Madama Butterfly’ in piazza San Carlo si inaugura il TCMF 2016

Butterfly San Carlo 600

di Luisa Cicero

Martedì 12 luglio si inaugurerà la quarta edizione del Torino Classical Music Festival: sei giorni di grande musica in piazza San Carlo (12-17 luglio 2016). Si parte con ‘Madama Butterfly’ dell’Orchestra e Coro del Teatro Regio.

JpegIl Teatro Regio presenta, alle ore 21.15, Madama Butterfly di Giacomo Puccini, su libretto di Illica e Giacosa in una nuova versione scritta da Vittorio Sabadin, appositamente creata per il grande pubblico di piazza San Carlo. L’allestimento, in forma semiscenica e senza intervalli, rispetta lo spirito e l’ambientazione giapponese. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio sono diretti da Francesco Lanzillotta, protagonisti di questo allestimento: il soprano Karah Son (Madama Butterfly), il tenore Piero Pretti (Pinkerton), il baritono Roberto de Candia (Sharpless), il mezzosoprano Silvia Beltrami (Suzuki), il tenore Luca Casalin (Goro) e Sandro Lombardi, attore che interpreterà Giacomo Puccini, recitando il testo scritto da Sabadin. Lo spettacolo è firmato da Vittorio Borrelli, le scene sono di Claudia Boasso, i costumi di Laura Viglione e le luci a cura di Andrea Anfossi. Maggiori informazioni su: www.teatroregio.torino.it e www.torinoclassicalmusic.it.

 

“Per il Teatro Regio è motivo di grande orgoglio partecipare al Torino Classical Music Festival, una vera e propria festa popolare e gratuita che coinvolge, appassiona e offre a tutti l’opportunità di ascoltare la più bella musica in un’atmosfera di condivisione piuttosto rara – afferma Walter Vergnano – Sovrintendente Teatro Regio Torino -. Quest’anno, nel 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, il Festival avrà come tema La grande musica: un ponte tra Oriente e Occidente, le note dei più grandi compositori di tutti i tempi accoglieranno i torinesi e i turisti nell’elegante piazza San Carlo, offrendo un viaggio attraverso le principali culture musicali del mondo. Il Teatro Regio è felice di portare in scena Madama Butterfly di Giacomo Puccini, su libretto di Illica e Giacosa in una nuova versione scritta da Vittorio Sabadin, appositamente creata per il grande pubblico di piazza San Carlo. L’allestimento, in forma semiscenica e senza intervalli, sarà di grande impatto visivo nel pieno rispetto dello spirito e dell’ambientazione giapponese dell’opera. L’altra presenza del Teatro Regio sarà il concerto che proporrà brani di Antonín Dvořàk, Jean Sibelius e Leonard Bernstein, in un ideale viaggio musicale che unirà l’Europa con l’America. Nulla di meglio della Sinfonia n. 9 op. 95, detta “Dal Nuovo Mondo” di Dvořàk nella quale la matrice classica europea si mescola sapientemente agli spirituals in una composizione dall’incredibile ricchezza”.JpegGli spettacoli in piazza San Carlo iniziano alle 21.30. Tutte le sere – quindici minuti prima di ogni appuntamento – alle 21.15 sarà proiettata “guida all’ascolto” realizzato con la collaborazione di Alberto Mattioli, giornalista e critico musicale (12, 14, 15 e 16 luglio) e Giampaolo Pretto direttore musicale dell’Orchestra Filarmonica di Torino (13 e 17 luglio) che permetterà di essere introdotti alla scoperta di quanto si andrà ad ascoltare. Per godere al meglio la partecipazione, saranno posizionati tre grandi schermi: due ai lati del palco e uno dietro al monumento del Caval ‘d Brôns. Inoltre, per consentire al pubblico di assistere comodamente agli eventi di ogni serata come lo scorso anno, in piazza si troveranno 2mila e 400 sedie.

Main Partner dell’edizione del 2016 si confermano INTESA SANPAOLO e IREN, che sin dalla prima edizione hanno sostenuto con convinzione il festival riconoscendolo come importante occasione per portare la musica classica a tutti nella magica cornice di piazza San Carlo.

Quest’anno partecipano anche: FCA, con un stand in cui sarà presentata l’Alfa Romeo Giulia; NEXIVE, azienda nel settore delle spedizioni postali ed e-commerce che, con sportivissimi postini in bicicletta, distribuirà sia simpatici cuscinetti gonfiabili da utilizzare per sedersi comodamente in piazza, sia ventagli;  RELAIS SAN MAURIZIO presente nelle serate del Festival con un piccolo stand in cui presenterà i suoi prodotti; FRESIA ALLUMINIO e VALMORA aziende che hanno scelto la cultura per raccontare la loro eccellenza e sensibilità all’arte.

 

MADAMA BUTTERFLY

ore 21.15 – Guida all’ascolto a cura di Alberto Mattioli (video)

ore 21.30 – SPETTACOLO

Tragedia giapponese in due atti
Libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa
dal racconto di John Luther Long
e dal dramma di David Belasco

Musica di Giacomo Puccini
Adattamento e testi di Vittorio Sabadin
Esecuzione in forma semiscenica

Personaggi e interpreti
Karah Son, soprano Madama Butterfly (Cio-cio-san)
Piero Pretti, tenore F.B. Pinkerton, tenente della Marina U.S.A.
Roberto de Candia, baritono Sharpless, console degli U.S.A. a Nagasaki
Silvia Beltrami, mezzosoprano Suzuki, servente di Cio-cio-san
Luca Casalin, tenore Goro, nakodo
Sandro Lombardi, attore nel ruolo di Giacomo Puccini

Francesco Lanzillotta, direttore d’orchestra
Vittorio Borrelli, regia
Claudia Boasso, scene
Laura Viglione, costumi
Andrea Anfossi, luci
Claudio Fenoglio, maestro del coro
Orchestra e Coro del Teatro Regio
Allestimento Teatro Regio

Madama Butterfly, capolavoro di Giacomo Puccini, è l’opera dalle raffinate alchimie timbriche e dai continui richiami a modelli melodici giapponesi: una musica orientale rivisitata dal più grande operista italiano del Novecento. La protagonista, attorno alla quale ruotano tutti i personaggi, intraprende un cammino interiore che, da fragile geisha, la porterà alla dolorosa rassegnazione di madre. Butterfly mantiene sempre una straordinaria delicatezza che la musica di Puccini sottolinea e valorizza: un’opera senza tempo che continua a conquistare il pubblico di tutto il mondo. Su libretto di Illica e Giacosa, in una nuova versione appositamente scritta da Vittorio Sabadin per l’eccezionale cornice di piazza San Carlo, l’opera, allestita in forma semiscenica e senza intervalli, conduce lo spettatore attraverso gli intrecci di questa tragedia giapponese intrisa di esotismo.

Per l’occasione, al MAO-Museo d’Arte Orientale, dal 28 giugno al 24 luglio si potrà ammirare la mostra ‘Madama Butterfly. Architettura, scenografia e musica’. Esposizione dei lavori degli studenti del Politecnico di Torino, in collaborazione con il Teatro Regio (vedi file allegato).

graficaSul sito www.torinoclassicalmusic.it sarà possibile:

  • consultare, giorno per giorno, il programma del festival;
  • scaricare e leggere, anche sul proprio smartphone, le note descrittive della musica in programma;
  • seguire le presentazioni video delle singole composizioni (guide all’ascolto di ogni serata) realizzate con la collaborazione con Alberto Mattioli e Miriam Prandi;
  • interagire con l’esecuzione in corso attraverso l’hashtag #TOCLASSICA16 da utilizzare sui social network (Instagram, Twitter, Facebook, Google +, etc.)

La comunicazione e la creatività del Torino Classica Music Festival è stata affidata alla Coop. Sociale  IL MARGINE. Il disegno utilizzato per l’immagine guida è stato realizzato da Riccardo Mauro dell’area laboratori “AREALAB” e Officine A.L.MA  della stessa. Un modo per dimostrare come i soggetti che operano nel sociale sono parte attiva della vita culturale della città, dove la diversità è patrimonio comune e restituisce ricchezza in termini d’integrazione sociale e culturale, per un rinnovato senso di cittadinanza.

L’ORCHESTRA DEL TEATRO REGIO è l’erede del complesso fondato alla fine dell’Ottocento da Toscanini, sotto la cui direzione vennero eseguite le prime assolute di Manon Lescaut e La bohème di Puccini. Direttori di fama internazionale si sono alternati alla sua guida e, dal 2007, Gianandrea Noseda ricopre il ruolo di Direttore musicale del Teatro Regio. Il Coro del Teatro Regio è diretto dal 2010 da Claudio Fenoglio. I complessi artistici del Regio si sono esibiti in tutta Europa, più volte in Cina e in Giappone, a San Pietroburgo, e, nel 2014, in un importante tour in Nord America. Nel 2016 il Teatro è stato ospite d’onore al 44° Hong Kong Festival; a Parigi e a Essen; ad agosto, sarà al prestigioso Savonlinna Opera Festival. Intensa l’attività discografica, sono disponibili in DVD le più interessanti produzioni delle ultime stagioni prodotte da Rai e Unitel Classica. Tra le incisioni discografiche più recenti, tutte dirette da Gianandrea Noseda, figurano cd per Deutsche Grammophon, Chandos e Warner.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI SONO GRATUITI – Numero verde 800 329 329

Informazioni sul programma del Festival: www.torinoclassicalmusic.it

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top