Ti trovi qui: Home » Cultura » Torna Earthink, il festival degli eventi ecosostenibili

Torna Earthink, il festival degli eventi ecosostenibili

festivalSta per partire la 5^ edizione di Earthink Festival, la rassegna dedicata a tutte le espressioni artistiche attente al tema dell’eco-sostenibilità.

Quattro giorni, da giovedì 26 a domenica 29 maggio, di narrazioni urbane, installazioni, performance, spettacoli teatrali, concerti e dj set; arte, danza, musica e teatro a sostegno dell’ambiente, per scambiare idee e incontrarsi, per stimolare una forma di spettacolo sostenibile e in armonia con la natura.

Quest’anno, inoltre, il festival affronta il tema dell’ecologia in modo più personale e collettivo, lanciando il messaggio Be The Change: fai oggi quello che è in sintonia con l’ambiente e rispetta te stesso!

Nell’edizione 2016 Earthink guiderà il pubblico alla scoperta di un mondo in cui la cultura si armonizza con il pianeta. Un ricco programma di eventi – pensato per un pubblico eterogeneo, curioso di esplorare nuove forme di narrazione a tema ecologista – ospitati in quattro location: la sede di Coop Fiorfood in Galleria San Federico, il Teatro Gobetti, i centri interdisciplinari CAP10100 e SAMO, e, in collaborazione con GTT, anche un tram speciale, pensato proprio per portare il teatro a spasso per la città, con partenza e tappa finale ai Giardini Reali e tre corse differenti la domenica mattina.

Ad inaugurare il Festival l’ospite d’eccezione Giobbe Covatta, in apertura giovedì 26 maggio alle 21 al Teatro Gobetti con il suo spettacolo 6 Gradi, testimonial di quella forma di teatro in cui l’impegno ambientalista porta un sincero contributo alle riflessioni sul tema. Dopo lo spettacolo, l’opening party sarà al CAP10100 dove il pubblico verrà accolto dai visual dell’artista multimediale OTTODIX e dal dj set del musicista bolognese Filo.

Venerdì 27 maggio dalle 18.30, la giuria di Earthink valuterà al SAMO i sei vincitori del Bando Arti Performative Multimediali e gli artisti saranno a disposizione del pubblico, invitandolo a interagire con le installazioni in mostra. Alle 21.30 al SAMO andrà in scena la performance di danza Dance Cycling di Ammonia Danza con le coreografie di Valentina Gallo, un viaggio creativo che unisce danza contemporanea, street e contact improvvisation al concetto di ready made e upcycling design. Dopo lo spettacolo, dj set a cura di Dj Blaster.

Sabato 28 maggio Earthink aprirà alle 14 al SAMO con la registrazione dei partecipanti alla Caccia al Tesoro Fotografica in collaborazione con l’Istiituto Albe Steiner di Torino per raccontare in immagini la realtà cittadina e andare alla scoperta di luoghi ancora sconosciuti. Alle 16.30 andrà in scena A piede liberostorie mobili e sostenibili, a cura di Faber Teater, un modo diretto, allegro e scientifico per parlare ai bambini di sicurezza stradale attraverso filastrocche e canzoni, coreografie e momenti interattivi. Alle 17.30, la giuria di Earthink presenterà gli estratti di teatro selezionati dal Bando per la sezioneTeatro. Ultimo appuntamento della giornata alle 21.30 con Tre Volte Voci, di Mal dei Fiori Neoarcheoteatro, uno spettacolo che unisce echi di rivista e teatro dell’assurdo e che invita lo spettatore a una riflessione sul condizionamento che l’industria pubblicitaria esercita sull’individuo, trasformandolo in consumatore raramente critico.

Domenica 29 maggio il festival diventerà itinerante  e sarà ai Giardini Reali dalle 9.30 prima partenza (10.30 e 11.30 le successive, con performance finale alle 12.30) con Le fiabe in tram, un progetto a cura di Tekhnè Teatro nato per coinvolgere grandi e piccoli alle tematiche verdi attraverso l’uso dei mezzi pubblici. All’accoglienza e al ritorno, ad animare il percorso, anche l’attore Luigi Ciotta. Alle 16.30 Earthink ritornerà al SAMO per il secondo appuntamento dedicato ai bambini, Cavoli che storia, con Stefania Rosso e Daniela Vassallo dell’Associazione Liberi pensatori “Paul Valèry”, una delicata riflessione sulla biodiversità, sul rispetto della terra e sulla conoscenza dei cicli naturali interpretata da due buffi personaggi, Sole e Luna, che racconteranno in modo divertente e non banale la storia dell’evoluzione. Alle 21.30, Earthink Festival chiuderà la sua edizione 2016 con la performance finale de I Fasti, gruppo che unisce musica, live visual e interpretazione in un’esperienza multimediale unica.

Organizzato e diretto dall’Associazione Tékhné Teatro e la direzione artistica di Serena Bavo, l’evento è patrocinato dalla Città di Torino e dalla Circoscrizione 7, oltre che dal Consiglio regionale del Piemonte.

Info: www.earthinkfestival.eu

 

 

 

Tag: , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top