Ti trovi qui: Home » Sicurezza » Stupro all’ex Moi: il Comune si costituisce parte civile

Stupro all’ex Moi: il Comune si costituisce parte civile

di Eliana Bert

“Come annunciato durante le comunicazioni in Consiglio Comunale e fatte le opportune verifiche – ha affermato Giuliana Tedesco, assessore alla Polizia Municipale – la Città di Torino ha deciso di costituirsi parte civile nel processo contro i tre uomini accusati del sequestro e dello stupro di una giovane disabile avvenuto nel maggio dello scorso anno all’ex Moi”.

La decisione è stata ratificata stamane dalla Giunta Comunale con un’apposita deliberazione.

Per la vicenda la Procura di Torino ha chiesto tre rinvii a giudizio. Il provvedimento riguarda un cittadino somalo, un cittadino ghanese e un cittadino nigeriano rispettivamente di 27, 30 e 31 anni.

 

Tag: , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top