Ti trovi qui: Home » Territorio » Dal mercato immobiliare nuove case popolari

Dal mercato immobiliare nuove case popolari

di Mauro Gentile

Cinque milioni e mezzo di euro destinati da Palazzo Civico all’acquisto di abitazioni attraverso il mercato privato degli immobili: case da utilizzare come alloggi sociali e, in questo modo, aumentare la possibilità di offrire soluzioni abitative in un contesto di crescita della domanda e di non sufficiente disponibilità di appartamenti di edilizia residenziale pubblica.

vendita-case-torinoDa questa mattina, fino a martedì 3 marzo, i proprietari di immobili invenduti (persone fisiche, imprenditori individuali, società commerciali, società cooperative, più concorrenti con offerta congiunta) possono presentare l’offerta di vendita degli appartamenti che, come indicato nei requisiti di partecipazioni al bando di gara, devono avere le caratteristiche di Edilizia Residenziale Pubblica stabilite dalla vigente normativa statale e regionale.

Nello specifico, gli alloggi devono essere a Torino, liberi, di tipo economico-popolare, avere una superficie utile abitativa tra 70 e 110 metri quadrati e devono disporre di almeno due camere da letto. Inoltre, non devono essere stati acquistati, costruiti o recuperati con contributi o finanziamenti pubblici. Semaforo rosso invece (non saranno presi in considerazione) agli appartamenti di lusso, agli alloggi di ringhiera con ingresso dal ballatoio o che non dispongono di servizi igienici privati, ai sottotetti e ai box auto.

Le offerte devono essere inviate all’Ufficio Protocollo Generale della Città di Torino (per il Servizio Convenzioni e Contratti) – Piazza Palazzo di Città n. 1 – 10122 Torino . L’aggiudicazione – è spiegato dal Bando di gara – avviene secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ed è basata su criteri di bilanciamento tra qualità e convenienza economica.

“L’acquisto di immobili attraverso il mercato dell’invenduto – spiega il vicesindaco Elide Tisi – è una misura che si aggiunge a quelle già adottate dall’Amministrazione comunale del capoluogo piemontese. Attuando questa scelta – evidenzia Tisi –  contiamo di aumentare la disponibilità di alloggi sociali e di poter dare una soluzione abitativa a un numero maggiore di famiglie che passano da una situazione di stabilità economica a una condizione di fragilità e vulnerabilità sociale”.

Per maggiori e dettagliate informazioni su bando e procedure di gara ci si può rivolgere  alla Direzione Centrale Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie – Area Edilizia Residenziale Pubblica – Servizio Convenzioni e Contratti, telefonando ai numeri 011.4424213, 011.4424325 e 011.4424358 (dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 16, dal lunedì al giovedì e dalle ore 8.30 alle ore 14.00 il venerdì) oppure consultare le pagine del sito web comunale all’indirizzo www.comune.torino.it/bandi/

Tag: , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top