Ti trovi qui: Home » Società » Fassino: liberare le donne dalla violenza sulle donne

Fassino: liberare le donne dalla violenza sulle donne

convegno_lacittàdelledonne_001

“Ogni violenza ad una donna è un’offesa alla dignità umana. Contrastare ogni forma di umiliazione delle donne deve essere una priorità per ciascuno di noi. E una società che voglia chiamarsi civile deve ispirare i suoi comportamenti al rispetto delle donne e della loro dignità”.

Lo ha dichiarato il Sindaco di Torino, Piero Fassino, nel corso della cerimonia svoltasi oggi a Palazzo Civico in occasione della Giornata internazionale contro al violenza sulle donne.

“Il nostro pensiero – ha sottolineato Fassino- va alle donne yazide schiave dell’odio fanatico dell’IS; alle ragazze nigeriane sequestrate da Boko Haram; a Malala e alle ragazze afgane sfregiate e umiliate per impedire loro di esercitare il diritto allo studio e alla vita; alle bambine indiane stuprate senza che i responsabili di tale efferatezza vengano perseguiti. E il nostro pensiero va alle 350 donne del nostro paese che negli ultimi anni sono state uccise dall’uomo a cui erano affettivamente legate e alle migliaia di donne che ogni giorno subiscono offese, maltrattamenti e violenze, in gran parte entro le mura domestiche.

A tutte va la nostra solidarietà e l’impegno a non lasciarle sole e a sostenerle nella loro vita quotidiana, libere da violenze e oppressione”.

“La Città di Torino, dove è stato fondato l’Osservatorio internazionale sulla violenza contro le donne e dove opera da anni una rete di case protette e centri di  antiviolenza, ribadisce e conferma  in questa Giornata l’impegno a promuovere e sostenere ogni azione utile a liberare la società dalla violenza sulle donne”.

 

Tag: ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top