Ti trovi qui: Home » Cultura » Spezie, piante alimentari e diete ad Agorà

Spezie, piante alimentari e diete ad Agorà

Settimana ricca di appuntamenti ad Agorà a Torino 2015. Sabato 12 e domenica 13 settembre, dalle ore 15, come in ogni fine settimana il gioco Prepariamo la tavola invita i bambini e le loro famiglie (accompagnati da preparate animatrici) a giocare con i piatti e le apparecchiature delle tavole del mondo, per prepararsi ad accogliere ed essere accolti nello scambio e nella convivialità internazionale di Expo Milano 2015.

agora_expo_piazzacastello02Appuntamento per le famiglie con il laboratorio “Colori di Spezie” domenica 13 settembre dalle ore 10.30. L’attività è incentrata sulla mostra Sulla rotta delle spezie. Terre Popoli Conquiste in corso fino al 27 settembre 2015 presso il Mao – Museo d’Arte Orientale di Torino, in collaborazione con il National Geographic.

Immagini di grande formato accompagnano il visitatore in terre e culture lontane, lungo l’avventurosa, colorata e profumata via delle spezie. Paesaggi sconfinati e suggestivi si affiancano alle immagini di affollati e variopinti mercati di ogni angolo del mondo.

A cura di Mao Museo d’Arte Orientale. Ingresso gratuito su prenotazione (agoratorino2015@gmail.com – 0114322852)

Movimento di qualità per una vita di qualità è il titolo dell’incontro curato dall’Unione Nazionale Chinesiologi in occasione delle Festa dello Sport per Torino Capitale Europea dello Sport 2015 (domenica 13 settembre dalle ore 18).

Un corretto astile di vita, il movimento, assieme ad una corretta alimentazione, sono elementi inscindibili per realizzare uno stato di benessere nell’individuo. Questi elementi hanno un’azione preventiva per varie patologie. Però, come il cibo dev’essere di qualità, naturale e sano, anche il movimento deve essere corretto.

 Immagini e storie delle piante alimentari conservate nell’Erbario dell’Università di Torino – Viaggio virtuale dagli Orti sperimentali ottocenteschi all’Esposizione Internazionale del 1911 è il lungo titolo dell’incontro curato dall’Università degli Studi di Torino lunedì 14 settembre dalle ore 17.

Attraverso esemplari d’erbario, tavole iconografiche e documenti d’archivio verranno illustrati momenti significativi legati all’utilizzo e alla diffusione delle piante alimentari. Un percorso ideale che, partendo dagli studi e dalle sperimentazioni di nuove colture presso le Società di Agricoltura e gli Orti Agrari nella prima metà dell’Ottocento, condurrà fino all’Esposizione Internazionale dell’Industria e del Lavoro, che si tenne a Torino tra il 29 aprile e il 31 ottobre del 1911: circa un secolo di documentazione etnobotanica conservata presso la sede universitaria torinese.

L’Università degli Studi di Torino cura invece La Diaeta della salute martedì 15 settembre dalle ore 17. Attraverso la lettura critica di vari testi, a partire dalla letteratura scientifica greca antica fino a quella storico medica moderna, si intende seguire un lungo percorso incentrato sul tema del corretto regime di salute, veicolo necessario per conservare la salute del corpo e della psiche.

Mercoledì 16 settembre Etichetta: leggi bene e mangia meglio, dalle ore 16.30: Il mondo delle etichette degli alimenti ha subito una rivoluzione con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento dell’Unione Europea lo scorso dicembre. Cosa cerchiamo su un’etichetta? Cosa possiamo trovare? Perché è così importante saperla leggere e decifrare? Presentazione di casi pratici, esempi di etichette reali, bufale e pubblicità ingannevoli saranno il tema dell’evento. A cura di Istituto Zooprofilattico Sperimentale Piemonte Liguria e Valle D’Aosta

Lo stesso Istituto cura l’incontro Gli insetti come cibo per animali e per l’uomo giovedì 17 settembre dalle ore 16.30. Gli insetti rappresentano una ottima fonte proteica e a basso impatto ambientale. Non sconvolge il loro utilizzo in zootecnia, come costituente dei mangimi; qualche perplessità nasce quando se ne parla con ingrediente per l’alimentazione umana. Esperti di entrambi i settori, approfondiranno il tema di grande attualità.

 Il sapore del cibo e delle parole. Donne migranti e cambiamenti climatici, a cura dell’Università degli Studi di Torino , sarà l’evento di venerdì 18 settembre a partire dalle ore 17. Il seminario intende esplorare le interconnessioni tra cibo e ambiente naturale e la loro rappresentazione artistica in contesti transnazionali. Letteratura e arte, infatti, possono facilitare una presa di coscienza, favorire alleanze globali e stimolare un attivismo ecologico che spesso vede protagoniste le donne. Il loro impegno si riflette nella costruzione di una consapevolezza ecologica attraverso la riconfigurazione di “panorami di cibo” (foodscapes) sostenibili.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top