Ti trovi qui: Home » Sport » “Etica e Fair Play – entrano in campo” – “Trofeo Pino Corso”

“Etica e Fair Play – entrano in campo” – “Trofeo Pino Corso”

Etica e Fair Play_FotoMarioSofiaPer dimostrare che “Etica e Fair Play – entrano in campo” (da cui prende il nome la manifestazione promossa da Penathlon International – Distretto Italia), gli adolescenti che il prossimo sabato e domenica s’incontreranno per il “Trofeo Pino Corso” giocheranno senza l’arbitro nei campi di gara. L’iniziativa, inserita nel calendario di  Torino Capitale Europea dello Sport 2015, vedrà i ragazzi impegnati in quattro discipline di squadra: calcio, pallacanestro, pallavolo e rugby.

I ragazzi dovranno auto arbitrarsi, dimostrando così la piena conoscenza delle regole, grande senso di responsabilità e onestà.

Fuori dal campo di gioco, sarà presente una figura di “arbitro” che avrà il compito di cronometrare i tempi di gioco, supervisionare l’incontro, intervenire solo quando è in gioco  la sicurezza degli atleti, favorire l’autogestione della partita, assegnare la “green card” agli atleti che si distinguono per particolari atteggiamenti etici.

La particolarità dei tornei è non solo di limitarsi a giocare senza l’arbitro, ma di avere a bordo campo una “commissione giudicatrice” che su una griglia precostituita d’indicatori, valuterà il comportamento dei giovani atleti ottenendo un risultato “etico” che andrà a sommarsi a quello sportivo, maturato durante la competizione, determinando un risultato finale che andrà a premiare non il “più forte, ma furbo” ma il “più onesto, ma forte”. La commissione sarà costituita da un ex-giocatore professionista, un allenatore, un ex arbitro. Per ogni sport, in collaborazione con Special Olympics, esibizioni di ragazzi con disabilità.Trofeo Foto

Il torneo di pallavolo si svolgerà sabato 5 settembre dalle 10 alle 13 presso la palestra del CUS Torino in via Panetti 30; nella stessa sede dalle 14.30 alle 18.30 s’incontreranno i ragazzi del basket, mentre il torneo di calcio avrà luogo nello stesso giorno dalle 14.30 alle 19 allo Stadio Primo Nebiolo (viale Luigi Highes, 10). Domenica dalle 9 alle 12.30 presso il campo militare  “Porcelli” in corso Galileo Ferraris 200 sarà la volta degli incontri di rugby.

Contestualmente alle partite è anche in programma sabato 5 settembre dalle ore 9 – sala convegni Coni, via Giordano Bruno 191  il convegno omonimo su “Etica Sportiva e Fair Play – entrano in campo”. Dopo il saluto dell’Assessore allo sport, Stefano Gallo, il Governatore Area 3 e Referente Progetti e Manifestazioni Distretto Italia P.I., Roberto Carta Fornon, presenterà il convegno e i relatori.

Interverranno: il Presidente Panathlon International, Giacomo Santini,  il Segretario generale CONI Piemonte,  Sergio Scorfani. Presidente Distretto Svizzera-Liechtenstein Panathlon International, Pierre Zappelli. Fra gli atleti presenti ci saranno Gianni Lanfranco (Medaglia d’Oro Olimpica di Pallavolo a Los Angeles 1984). Patrizia Saccà (Medaglia di Bronzo Paralimpica di Tennis Tavolo a Barcellona 1992); Michele Maffei (Medaglia d’Oro Olimpica di Sciabola a squadre a Monaco 1972 e Mondiale  individuale a Vienna 1971, nel loro campo specifico interverranno inoltre, l’allenatore Federico Danna, il Direttore Generale CUS Torino, Andrea Ippolito e l’arbitro Roberto Rosetti, la giornalista Alessandro Rosa, Presidente del Circolo La Stampa Sporting, Roberto Pella – Vice Presidente e Responsabile per le Politiche Giovanili e Sport ANCI, Desirèe Gasperi, consulente legale esperta di giustizia sportiva.

Le conclusioni del convegno verranno affidate al Presidente Distretto Italia Panathlon International, Federico Ghio.

Tag: , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top