Ti trovi qui: Home » Senza categoria » Scuola e territorio, un dialogo proficuo

Scuola e territorio, un dialogo proficuo

di Mariella Continisio

Si è parlato di orientamento e integrazione, didattiche innovative e sicurezza degli edifici questa mattina nel corso della Conferenza Cittadina delle Autonomie Scolastiche, l’organismo istituito un anno fa dall’Assessorato alle Politiche educative proprio per consentire il dialogo tra Città e scuole, lo scambio di buone pratiche, il lavoro in rete tra istituzioni scolastiche e formative della Città. Al Teatro dei Ragazzi, dove si è svolto l’incontro questa mattina, Mariagrazia Pellerino, assessora alle Politiche educative, e i dirigenti scolastici, presidenti delle Commissioni – Orientamento (Laura Arossa), Integrazione (Viviana Forgia), Didattiche innovative (Ketti Krassevez), Sicurezza e uso civico del patrimonio edilizio (Lorenza Patriarca), hanno illustrato una serie di iniziative che in un anno di lavoro sono state messe in cantiere. “Abbiamo cercato di costruire un sistema scuola-territorio – ha spiegato Pellerino – in cui si dà valore alla comunità educante per esprimere le migliori capacità e tradurle in forza e valore per tutta la città”. In particolare si sta lavorando affinché l’anagrafe nazionale degli studenti sia messa a disposizione degli Enti Locali per consentire la tracciabilità dei percorsi formativi degli studenti, per intervenire con politiche efficaci nel passaggio dall’istruzione alla formazione. Altra iniziativa è la stesura di un “Accordo di programma per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali della Città”, in collaborazione con l’Asl, così come gli interventi messi in campo dall’assessorato alle Politiche educative, grazie al lavoro sinergico con il Dipartimento di Informatica dell’Università e il Politecnico di Torino, per avere una scuola al passo con i tempi, in cui le didattiche innovative siano il fulcro dell’insegnamento. Da qui la necessità di dotare le scuole di Torino di infrastrutture, di connessioni adeguate (banda larga), di assistenza tecnica oltre alla formazione degli insegnanti.

logo Conferenza Cittadina Autonomie ScolasticheInfine si sta lavorando all’elaborazione di un piano strategico di razionalizzazione degli edifici scolastici cittadini in base ai flussi demografici della popolazione, un tema che si collega al dimensionamento scolastico. Il piano è collegato anche a uno studio che sta mettendo a punto la Fondazione Agnelli, in collaborazione con gli uffici cultura e istruzione, urbanistica, sistemi informativi e statistica del Comune,  per disegnare i futuri fabbisogni delle diverse aree di Torino. Su questo punto Pellerino ha spiegato che la Città ha destinato 10 milioni di euro per il patrimonio di edilizia scolastica da destinare alla manutenzione straordinaria e per l’efficientamento energetico ed ha aggiunto: “saranno individuate 30 scuole sulle 320 esistenti, che saranno potenziate o saranno previsti  interventi adeguati alle necessità di una didattica innovativa”. Per un anno rappresentanti degli istituti scolastici, del Miur, della Città, della Consulta degli studenti, delle Circoscrizioni, della Provincia, delle istituzioni culturali, delle fondazioni e delle agenzie formative hanno lavorato nelle quattro commissioni della Conferenza per approfondire e dare una risposta alle molte problematiche che investono oggi la scuola. “Di solito siamo invitati ad intervenire quando le decisioni sono già state prese – ha spiegato Massimo Rebuglio, presidente della Commissione provinciale degli studenti – In questo organismo, invece, abbiamo sperimentato la possibilità di dialogare e ascoltare, perciò siamo molto contenti di farne parte”. “A un anno di distanza dalla costituzione della Conferenza Cittadina – ha concluso Pellerino – condivideremo, in sede plenaria, il lavoro svolto e raccoglieremo gli indirizzi per continuare l’attività di progettazione condivisa del sistema scolastico cittadino. Per questi obiettivi nei workshop sono stati chiamati a intervenire soggetti esterni che lanceranno proposte innovative di lavoro e contiamo anche di coinvolgere tutte le Commissioni della Conferenza nella realizzazione di un convegno nazionale che si svolgerà, la prossima primavera, a Torino su un tema trasversale che abbia come cuore ciò che è il cuore della scuola e cioè come si insegna”.  La documentazione della Conferenza Cittadina delle Autonomie Scolastiche è disponibile sul sito web della Città all’indirizzo http://www.comune.torino.it/servizieducativi/cas/index.html

 

 

 

Tag: , , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top