Ti trovi qui: Home » Cultura » A dicembre tante sorprese al Museo Egizio

A dicembre tante sorprese al Museo Egizio

di Eliana Bert

Sono molte le iniziative in programma al Museo Egizio per le feste natalizie. Un ricco calendario di eventi nel segno dell’antico Egitto con il Museo che dal 26 dicembre al 6 gennaio sarà sempre aperto.

Si inizia nel weekend dell’Immacolata (sabato 6, domenica 7 e lunedì 8 dicembre) con ‘Immortali. Storie di mani egizie’, una visita che svela le straordinarie abilità manuali degli artigiani e artisti dell’antico Egitto e ‘Chi vuol essere faraone? L’antico Egitto in pillole’, un percorso a quiz che appassiona tutta la famiglia.

Sabato 13 e domenica 14 dicembre torna l’appuntamento con ‘La mia famiglia Egizia’. Si tratta di una visita guidata e di un laboratorio didattico dove, con l’aiuto dell’egittologo,  tutti i partecipanti potranno costruire il proprio albero genealogico “in geroglifico” e conoscere la vita quotidiana delle famiglie egizie. Sarà possibile ripetere la stessa esperienza lunedì 5 gennaio, giornata di apertura straordinaria del Museo.

Ma il clou degli eventi si avrà tra il 26 dicembre e il 6 gennaio. L’iniziativa più attesa è ‘Seshen: luce di vita eterna’, una visita che comprende anche un laboratorio. Seshen è il nome che gli antichi egizi avevano dato alla pianta del loto, importante elemento decorativo nell’arte egizia. L’evento sarà riproposto tutti i giorni alle 15.10 (uniche eccezioni per i giorni di Capodanno, del 5 gennaio e dell’Epifania).

Tutte le mattine (ore 10.30) dei primi giorni di gennaio è in programma ‘Chi vuol essere Faraone? L’antico Egitto in pillole’: un percorso che svela curiosità e aspetti affascinanti della cultura faraonica attraverso semplici quesiti proposti da un egittologo.

Concludono il programma di dicembre alcuni grandi ‘classici’ del Museo: ‘Animali o dei?’ (13 e 27 dicembre), ‘Geroglifici…che emozione!’ (20 e 29 dicembre), ‘Una fame da oltretomba. Menù per il corpo e per lo spirito’ (26 dicembre), ‘Forze divine e formule magiche’ (28 dicembre), ‘A casa di Kha’ (30 gennaio).

Il costo di partecipazione agli eventi varia da un minimo di 4,50 euro a un massimo di 8,00 euro cui si aggiunge il prezzo del biglietto d’ingresso (gratuito 0-18 anni; ridotto 3,50 euro 18-25 anni e oltre i 65 anni; intero 7,50 euro 26-64 anni).

Per tutte le iniziative è obbligatoria la prenotazione al numero 011- 4406903 oppure via e-mail a info@museitorino.it .

Tag: , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top