Ti trovi qui: Home » Cultura » Il senso del corpo

Il senso del corpo

The sense of the body”: questo è il tema scelto per la prima edizione del Festival Internazionale delle scuole d’arte e di design.

Nell’anno in cui Torino è la Capitale Europea dello Sport il tema disegna un ponte tra il progetto sportivo della Città e le attività che si svolgono in una scuola d’arte.

Inaugurazioni di mostre, spettacoli, performance ma anche workshop, convegni, ossia una grande kermesse che offrirà un panorama unico e prezioso sullo stato dell’arte giovane e quindi sul suo futuro, in Italia e nel mondo.

Oggi per l’Accademia è un giorno importante – ha affermato il direttore, Salvo Bitontiperché presentiamo una bella iniziativa che lega l’arte allo sport. Siamo altresì contenti che un nostro docente abbia realizzato un progetto che riguarda la disabilità e lo sport in cui sono stati coinvolti alcuni atleti paralimpici. Ritengo che l’Accademia sia un luogo importante per far crescere tanti studenti che vogliono farsi strada nel mondo dell’arte”.

Dal al 6 luglio l’Accademia Albertina (in particolare la “Rotonda”, mirabile opera ottocentesca dell’architetto Talucchi, alla quale si ispira il logo del Festival) e delle altre sedi espositive, teatrali, congressuali, ospiterà tutte le scuole d’arte e di design italiane e 30 scuole provenienti da più parti del mondo.

Il fatto che nel 2015 Torino sia Capitale Europea dello Sport – sottolinea il Presidente dell’Accademia Albertina, Fiorenzo Alfieri – è stato all’origine della scelta di intitolare il nostro Festival Internazionale: “Il senso del corpo”. Questo titolo è molto piaciuto alle oltre 60 scuole di alta formazione artistica italiane e straniere che parteciperanno al festival; la prima mostra che si svolgerà nel mese di luglio nell’Accademia Albertina e in altre luoghi della Città esporrà  oltre 300 opere su questo argomento create dai giovani artisti che frequentano quelle scuole. Seguiranno poi nella Pinacoteca Albertina altre due mostre sul rapporto tra corpo, sport e arte, la seconda delle quali è stata creata appositamente e presenterà capolavori di arte antica e contemporanea. Crediamo che in questo modo l’Accademia  Albertina abbia garantito a Torino Capitale dello Sport una “copertura” artistica e creativa veramente straordinaria“.

Saranno tre le grandi mostre  dedicate al rapporto tra arte, corpo, sport:

La prima, che trae il titolo proprio dal tema del Festiva, “Il senso del corpo – The sense of the body” si svolgerà durante tutto il mese di luglio nell’Accademia e nella Pinacoteca Albertina. Alcune sezioni dell’esposizione saranno  collocate nella Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, nel Museo Ettore Fico, nel foyer dell’Auditorium RAI: circa 320 opere di altrettanti giovani artisti provenienti dalle scuole partecipanti.

La seconda intitolata: “Elogio della mano – Disegni anatomici dall’Accademia di San Pietroburgo” verrà ospitata nella Pinacoteca Albertina ad agosto. L’esposizione raccoglierà i capolavori degli studenti dell’Accademia di San Pietroburgo dedicati al tema del corpo e del movimento, realizzate

De Arte Gymnastica – Esercizio fisico e gioco nella rappresentazione artistica” questo il  titolo della terza esposizione. Verrà inaugurata il 9 settembre e sarà visitabile sino al 15 novembre.

Il titolo è direttamente ispirato all’omonimo trattato del medico Girolamo Mercuriale, pubblicato in prima stesura a Venezia nel 1569, in cui è affrontato in modo sistematico e originale il legame tra esercizio fisico, salute, gioco ed educazione.

Il punto di partenza del percorso sarà un dipinto poco noto della Pinacoteca Albertina attribuito a Isidoro Bianchi (1581-1662), nel quale tre putti alati giocano al tiro alla fune in un contesto allegorico che allude sia alla dinastia sabauda sia alla potenza vivificatrice dell’amore e della concordia. Accanto ai dipinti provenienti dalle collezioni museali torinesi e da alcune residenze sabaude, oltre che dal Museo Mansi di Lucca, un insieme di preziosi manoscritti, volumi e incisioni sei-settecenteschi allargherà l’ambito della mostra ai temi complementari della fisiologia del movimento da una parte, del balletto e dell’abbigliamento dall’altra. Alessandra Castellani Torta e Maria Teresa Roberto hanno la mostra e il catalogo.

La collaborazione con l’Accademia Albertina – ha sottolineato l’assessore Stefano Galloha portato a dei risultati importanti e oggi sono contento, assieme al presidente Fiorenzo Alfieri e al direttore Salvo Bitonti, di presentare il 1° Festival internazionale delle scuole d’arte e di design e tre mostre legate al tema dello sport. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno messo in piedi questa bella iniziativa e, in particolare, agli studenti che durante l’anno hanno lavorato sui materiali di comunicazione per questa manifestazione”.

Il ricco programma del Festival è scaricabile dal sito: http://albertinafisad2015.eu/

Ass_Gallo Pres_Alfieri_Studenti

L’assessore Gallo, il Presidente, Fiorenzo Alfieri e il Direttore dell’Accademia Albertina,  Salvo Bitonti insieme agli studenti premiati per aver elaborato i progetti di comunicazione

Tag: , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top