Ti trovi qui: Home » Territorio » Due giardini intitolati ai magistrati caduti in difesa dello Stato

Due giardini intitolati ai magistrati caduti in difesa dello Stato

di Gino Strippoli

a11Si sono svolte, questa mattina, le due cerimonie di intitolazione di altrettanti giardini della Circoscrizione 2. L’area verde di via Modigliani, nei pressi del numero civico 9, è stata intitolata ai Magistrati caduti nella difesa dello Stato e quella compresa fra via Ricaldone, via Tripoli e via Gradisca è stata intitolata a Francesca Laura Morvillo (magistrato, moglie di Giovanni Falcone). Alle due cerimonie erano presenti il vicepresidente vicario del Consiglio comunale Silvio Magliano e il Procuratore generale della Corte d’appello di Torino, Marcello Maddalena.

Sono orgoglioso di essere qui – ha detto Silvio Magliano – per la scelta fatta dalla Città di Torino di intitolare  questi due giardini in memoria di Magistrati che hanno pagato con il sacrificio della vita i servizi alle istituzioni, cadendo vittime della follia omicida di gruppi terroristici o dello spietato attacco delle mafie, al pari di altri servitori dello Stato. Il giardino rappresenta altresì un monito per non dimenticare  tutti coloro che hanno perso la vita nello svolgere la loro professione di lotta contro il crimine, con dedizione, passione civile e senso del dovere”.

a12Marcello Maddalena ha sottolineato la sensibilità che il Comune di Torino ha avuto nel ricordare i magistrati periti ricordando come Francesca Laura Morbillo, prima ancora di essere la compagna del Giudice  Giovanni Falcone, era un Magistrato di alta professionalità e qualità.

Le due targhe serviranno ai giovani e a tutti coloro che andranno in questi due giardini a non dimenticare le persone che per senso del dovere e civico sono diventati eroi per aver servito lo Stato a difesa della libertà di tutti.

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top