Ti trovi qui: Home » Cultura » Nati per Leggere, i bambini scelgono i vincitori dell’omonimo premio

Nati per Leggere, i bambini scelgono i vincitori dell’omonimo premio

di Mariella Continisio

Come sollecitare nei piccoli il piacere della lettura? In quale modo avvicinarli  ai libri? E’ questo l’obiettivo del progetto nazionale Nati per Leggere, che per naturale consonanza è inserita nel ricco calendario di attività ed eventi del Salone Internazionale del Libro. Questo pomeriggio, nell’Arena del Bookstock Village, si è svolta la premiazione dei vincitori del concorso.

Il premio, consegnato da Umberto Magnoni, direttore di Iter (Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile) dell’assessorato alle Politiche educative della Città di Torino, è stato assegnato a: Eva Rasano per volume Lupo in versi, Silvia Borando per il libro Gatto Nero, Gatta Bianca, il giapponese Komako Sakai autore di Akiko e il palloncino e gli americani Jane Yolen e Mark Teague per il testo Cosa fanno i dinosauri quando è ora di mangiare? – per Crescere con i Libri.

Quest’ultima sezione, dedicata al tema “Storie per tutti i gusti. Il cibo raccontato dai libri per bambini” ha coinvolto i piccoli tra 3 e 6 anni di età che hanno decretato vincitore il libro dei due statunitensi: «trovando in questo titolo il giusto punto di incontro tra divertimento e apprendimento, realtà e fantasia, semplicità e ricchezza di stimoli, per andare oltre il dettato delle pagine» sostengono gli organizzatori. La Città, attraverso Iter e le Biblioteche civiche, ha coordinato il lavoro delle altre città e province Roma, Sulcis (Sardegna), Monza, Foggia, Napoli. Hanno partecipato come giurati 4051 bambini e bambine, 55 scuole dell’infanzia – 16 biblioteche e 897 adulti (insegnanti, educatori, bibliotecari, genitori).

nati per leggere

 

Dl 2014 la Città di Torino ha aderito al progetto, coordinato dalla Regione Piemonte e dal Salone del Libro e promosso dall’Associazione Italiana Biblioteche, dall’Associazione Culturale Pediatri e dal Centro della Salute del Bambino di Trieste, progetto che dal 2005 ha istituito il premio letterario Città di Torino Crescere con i libri.

Infine, per la sezione Reti di Libri, la migliore iniziativa di promozione della lettura rivolta ai bambini tra 0 e 5 anni, i premi sono stati assegnati al comune di Cameri, al sistema bibliotecario del Verbano-Cusio-Ossola e al pediatra Giacomo Toffol, che promuove la diffusione del progetto “Nati per Leggere”.

All’interno dello stand Nati per Leggere Piemonte si sono svolte quaranta ore di attività fra letture e laboratori con interventi di scrittori, illustratori e volti della televisione e del teatro: storie in rima, fiabe, ninne nanne, filastrocche per stare insieme e capire il mondo, per viaggiare con le parole, ma anche per emozionarsi e divertirsi. Tra i tanti volti noti si sono alternati l’autrice di romanzi fantasy Licia Troisi, l’attore Giulio Scarpati e la conduttrice televisiva Benedetta Parodi leggeranno le storie e le favole da loro più amati da piccoli.

 nati per leggere

 

 

 

Tag: , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007
Condizioni d'uso, privacy e cookie | Impostazione cookie

Scroll to top