Ti trovi qui: Home » Senza categoria » Il riuso, “Piccolo ma utile”

Il riuso, “Piccolo ma utile”

cit-ma-bondi Michele Chicco

Il significato del riciclo e quindi del non spreco delle risorse è alla base di una giusta e intelligente vita sociale. Il riuso parte dalle raccolte  per arrivare al recupero del materiale riutilizzabile, attraverso la rivalorizzazione.

A Torino è partito dall’ottobre scorso, con una breve e proficua sperimentazione, il progetto “CIT MA BÔN, piccolo ma utile”, iniziativa promossa da Triciclo coop soc. in collaborazione con Amiat con l’obiettivo di sensibilizzare le famiglie torinesi al tema del riuso.

E’ stato consegnato ad alcuni nuclei familiari un piccolo contenitore per la raccolta domiciliare di tutti quegli oggetti di piccola o media dimensione che, per loro composizione, andrebbero gettati tra i rifiuti non recuperabili, ma che potrebbero effettivamente rappresentare una risorsa se si trovasse un canale adeguato per avviarli al riuso nello spazio di via Arbe 12 nell’Ecocentro dell’Amiat.

Si tratta principalmente di soprammobili, giocattoli, casalinghi, piccoli elettrodomestici, vasellame, pentole, pentoline, libri, quadretti, bicchieri, vestiti, che non vengono più utilizzati e possono essere conferiti nel contenitore “CIT MA BON”, per essere successivamente avviati al riutilizzo. Si è dato il via ad un’altra buona pratica, che ci permette di arricchire l’attività di recupero e riciclo che da tempo caratterizza positivamente il nostro territorio – ha sottolineato l’Assessore all’Ambiente Enzo Lavolta durante la conferenza stampa di presentazione del progetto della Cooperativa Riciclo. Il senso di tutto ciò è non buttare cose ancora funzionanti, dare una seconda vita agli oggetti che hanno finito il viaggio con noi, ma che possono iniziarne un altro insieme ad altri. In questo modo si permette di ridurre l’uso di materie ed energie che sono i veri fattori abilitanti di una strategia di sostenibilità nel medio e lungo periodo .”

La sperimentazione, finora compiuta in collaborazione con l’Associazione Tesso, la Cooperativa ORSO, l’Ufficio Ambiente del Comune di Collegno e presso alcuni condomini della Città di Torino ha dato esiti positivi ed evidenziato l’utilità della proposta.

Il progetto “CIT MA BÔN” è stato presentato come buona pratica sperimentale all’interno del circuito CERREC – Central Europe Repair & Re-use Centres and Networks – tramite l’agenzia LAMORO. Nelle prossime settimane, la cooperativa Triciclo procederà a implementare il progetto, contattando altre famiglie a cui consegnare il box.

Il progetto è destinato sia a gruppi famigliari appartenenti allo stesso condominio e sia ad associazioni, cooperative, e ogni altro tipo di ente che voglia sostenere la cultura del riuso.

Per contatti: info@triciclo.com   –  3487613325

 

 

 

 

 

Tag: , , , , , , ,

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top