Ti trovi qui: Home » Cultura » I prossimi incontri con Berlino

I prossimi incontri con Berlino

di Valentina Gallico in collaborazione con la redazione di Torino Click

Sarà all’insegna dell’arte, intesa nel suo significato più ampio, la settimana dal 27 aprile al 3 maggio nell’ambito del programma Torino incontra Berlino, la rassegna che, per tutto il 2015, unisce in un percorso ideale la nostra realtà culturale con quella di Berlino e della Germania tutta, esaltandone le affinità e valorizzandone le differenze.

Gli appuntamenti in agenda nei prossimi sette giorni spaziano infatti dal cinema al teatro alla letteratura.

Per quanto riguarda il cinema, nell’ambito del Torino Gay & Lesbian Film Festival – Cinema Massimo, via Verdi 18 – due proiezioni rendono omaggio alla filmografia tedesca: la prima, il 30 aprile, è Anders als die Andern (Diversi dagli altri) di Richard Oswald (Vienna, 1880 – Düsseldorf, 1963). Si tratta della versione restaurata del Museo del Cinema di Monaco del primo film a tematica apertamente omosessuale della storia del cinema, coraggiosa denuncia contro il “Paragrafo 175”, un articolo del codice penale tedesco allora vigente che puniva come crimine l’omosessualità maschile. Alla sua uscita, nel 1919, ne fu impedita la distribuzione; in seguito il regime nazista ne bruciò le copie e solo alcune parti sopravvissero.

L’altra, il 2 maggio, è Praia do Futuro, di Karim Aïnouz (brasiliano, berlinese d’adozione, 1966), film in lingua originale con sottotitoli in italiano. Ambientata tra Praia do Futuro, una spiaggia selvaggia di Fortaleza, e una Berlino inedita, conturbante, la storia d’amore tra Konrad e il bagnino Donato, che spinge quest’ultimo a lasciare il suo paese per andare a vivere a Berlino.

Restando in tema di conflitti, al Goethe Institut Turin, piazza San Carlo 206, il 27 aprile si replicherà l’incontro del 24 aprile con Enrico Loewenthal, torinese classe 1926, che racconterà il suo libro di memorie di partigiano durante la Guerra di Liberazione, Mani in alto, bitte. Memorie di Ico, partigiano ebreo; il volume, edito nel 2010, torna in libreria nel 70° anniversario della liberazione di Auschwitz, dopo essere stato tradotto e pubblicato in Germania.

E di libri si parlerà anche alla Biblioteca civica centrale, via della Cittadella 5, dove il 28 aprile si terrà il secondo gruppo di lettura dedicato alla letteratura tedesca, LESELUST. La germanista e regista Eloisa Perone propone un percorso di lettura su grandi e piccoli testi della letteratura tedesca, classici e novità, per condividere passioni, domande e punti di vista sulla ricchissima e affascinante cultura tedesca.

Dalla letteratura in senso stretto alla “letteratura disegnata”, i patiti dell’arte del fumetto potranno approfittare della mostra Creaturine – Lo strabiliante ed esilarante mondo di Nadia Budde (Berlino, 1967) – una delle più divertenti illustratrici per l’infanzia della scena tedesca, insignita di numerosi riconoscimenti, tradotta e pubblicata in diverse lingue – visitabile fino al 30 maggio al Goethe-Institut Turin, piazza San Carlo 206, mentre per gli appassionati di archeologia è ancora allestita, fino al 26 giugno alla Biblioteca Reale di Torino, piazza Castello 191, Cacciatori di pietre tra Torino e Berlino, mostra che analizza la collaborazione tra il berlinese Theodor Mommsen, massimo storico dell’antichità del XIX secolo, e l’architetto e archeologo torinese Carlo Promis, veri e propri “cacciatori di pietre”.

Per dettagli su orari e costi di tutti gli eventi si rimanda all’opuscolo promozionale in distribuzione nei punti informativi, nelle biblioteche e nei musei della città, o al sito internet www.torinoincontraberlino.it –

 

Tag:

© Torino Click - Agenzia quotidiana della Città di Torino - Registrazione del Tribunale di Torino n.97 del 14/11/2007 | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Scroll to top